Maurizio "Mauri" Milanti - Pagina Personale

Regolamento di Tiro Militare Fucilieri A Squadre e Singolo "Quota 33"

Sviluppato in concorso tra


TDM MODENA


TSN SASSUOLO


ANC SASSUOLO


ASS. QUOTA 33

 
Versione 1.0
 
Sommario:
  • Regolamento di Tiro Militare Fucilieri A Squadre e Singolo
  • Oggetto
  • Partecipanti
  • Divisioni
  • Bersagli 
  • Equipaggiamento
  • Carabina
  • Caricatori
  • Munizioni
  • Imbottiture per gomiti e ginocchia
  • Personale di Gara
  • Controllo armi
  • Svolgimento della gara
  • Chiamata alle linee
  • Posizione di tiro
  • Comandi di gara
  • Sanzioni
  • Classifiche

Oggetto

Scopo del presente regolamento è fornire un regolamento comune per competizioni di tiro militare di fucileria a squadre e singoli di estrazione militare, le cui radici vengono espressamente identificate nelle manifestazioni di "Military Shooting Competition" a livello europeo e negli esami di squad marksmanship NATO, con l'intento di fungere anche da esercitazione per il personale UNUCI e di ogni forma della riserva delle forze armate italiane e/o di paesi amici.
Allo scopo di permettere la partecipazione alle gare anche di civili sportivi dotati di titolo di porto d'armi vengono appositamente escluse dal presente regolamento qualunque attività e/o caratteristica che possa essere considerata di esclusiva pertinenza della attività militare, in modo tale da non incorrere ner rischio di messa in opera di attività paramilitare e/o di addestramento militare per questi ultimi.

Partecipanti 

Alle manifestazioni organizzate col presente regolamento possono iscriversi :
  • Militari:
    • Personale in servizio nelle forze armate o di polizia di paesi NATO o Confederazione Elvetica;
    • Personale di riserva delle forze armate o di polizia di paesi NATO o Confederazione Elvetica (es. ROTC, eventualmente espressamente autorizzate per quei paesi che ne chiedono l'autorizzazione esplicita), iscritti ad associazioni di arma quali UNUCI, ANC, ANSI, ANPDI, ANA ecc;
    • Chi presta servizio armato autorizzato come quali membri delle Polizie Locali, Polizie Municipali e comunque chiunque ricopra il ruolo di agente di polizia giudiziaria o sia incaricato di compiti di polizia amministrativa, giudiziaria, stradale, funzione ausiliaria di pubblica sicurezza, di polizia tributaria ,ausilio al personale sanitario nell'esecuzione dei trattamenti sanitari obbligatori, di tutela dell'ordine pubblico.
  • Sportivi:
    • Guardie Particolari Giurate,
    • Sportivi in possesso di titolo di porto d'armi e/o di ogni qualunque altro titolo considerato sufficiente all'autorizzazione da parte dell'organizzazione di gara e del gestore del campo di svolgimento della medesima

Tutti i partecipanti alla gara ed i loro accompagnatori, con la sola presenza sul campo di tiro, accettano di lasciare indenni l’Organizzazione e la Direzione del Poligono di svolgimento della gara da qualsiasi responsabilità per danni arrecati a persone, loro stessi compresi, o cose di loro o di altri proprietà che potessero verificarsi durante la manifestazione

Divisioni

I partecipanti saranno suddivisi nelle seguenti divisioni in base all' arma utilizzata e alla partecipazione come singoli o a squadre:
  • SQUADRE :
    Squadre di 3 persone che ricoprono a turno il ruolo di tiratore, spotter e ricaricatore, alternandosi al fuoco della stessa arma all'interno dei tempi totali di gara specifici di ogni divisione.
    I tempi di cambio delle posizioni sono da considerarsi inclusi nel tempo totale di gara.
    • 3SMM : Squadra - Stoner - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc), sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3AMM : Squadra - Altri Sistemi Semiauto - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3SSP : Squadra - Stoner - Sistemi di Puntamento
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3ASP : Squadra - Altri Sistemi Semiauto - Sistemi di Puntamento
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3EMM : Squadra - EX EI - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma ex ordinanza dell' Esercito Italiano.
      Al momento attuale in questa categoria è ammesso specificatamente solo il Beretta BM 59 FAL Ex Ordinanza Esercito Italiano, attrezzato come di utilizzo dell'EI negli anni dal sui ingresso in servizio nel 1960 fino al suo ritiro intorno al 1990, quindi con sole mire metalliche e dotato di bipiede.
      Calibri permessi: .308 Winchester
      Tempo di gara totale permesso : 4 minuti
      Numero di colpi : 5 per ogni tiratore 
  • SINGOLI:
    Tiratori singoli che a parte l'incombenza di spotter dovranno agire in completa autonomia.
    • 1SMM : Singolo - Stoner - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1AMM : Singolo - Altri Sistemi Semiauto - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1SSP : Singolo - Stoner - Sistemi di Puntamento
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20 
    • 1ASP : Singolo - Altri Sistemi Semiauto - Sistemi di Puntamento
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1EMM : Singolo - EX EI - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma ex ordinanza dell' Esercito Italiano.
      Al momento attuale in questa categoria è ammesso specificatamente solo il Beretta BM 59 FAL Ex Ordinanza Esercito Italiano, attrezzato come di utilizzo dell'EI negli anni dal sui ingresso in servizio nel 1960 fino al suo ritiro intorno al 1990, quindi con sole mire metalliche e dotato di bipiede.
      Calibri permessi: .308 Winchester
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 8 

Bersagli

Indipendentemente dalla divisione sarà utilizzato il bersaglio qui sotto riportato, posti a 100 metri dalle linee di tiro.

Bersaglio UNUCI

 
Ogni sagoma ha altezza di mm. 200, larghezza di mm. 135, distanza fra base figura e centro della stessa mm 100;  Il cerchio del 10 ha diametro di mm. 40, l'area del 7 diametro di mm. 120.
Nelle divisioni a squadre verranno conteggiati i colpi su qualunque sagoma delle tre disponibili, senza distinzione, mentre nelle divisioni singolo verranno conteggiati solo i colpi presenti sulla sagoma centrale in basso.
 

Equipaggiamento

E' obbligatorio l'uso di protezioni acustiche e occhiali; 
E' vietato l'uso di occhiali da tiro, iridi, paraluce, giacche da tiro e guanti da tiro (UITS/ISSF);
Per i militari è gradita la partecipazione in uniforme S.Cbt. in uso presso il Reparto di appartenenza;
Il personale della Riserva che partecipi in uniforme è soggetto alla disciplina militare .
 

Carabina

Per qualsiasi divisione è permesso l'uso esclusivamente della singola carabina/fucile con la quale la squadra è stata registrata.
In caso di malfunzionamento della stessa è responsabilità della squadra o del tiratore singolo, agendo in sicurezza, provvedere al ripristino della medesima all'interno del tempo totale di tiro.
Nel caso della squadra è ammesso l'intervento di qualunque membro della squadra, sempre nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.  
Per queste operazioni non saranno previsti nessun tipo di recupero di tempo ulteriore o agevolazioni di nessun genere.
E' responsabilità della squadra o del tiratore avere con se ogni eventuale attrezzo utile o necessario al ripristino; in caso eccezionale e se casualmente fosse disponibile all'arbitro di linea o al direttore di tiro un attrezzo atto all'uopo, potrà essere loro facoltà offrirlo ma senza alcun obbligo né responsabilità in merito.
Nel caso non sia possibile per la squadra o il tiratore, agendo in sicurezza, ripristinare la condizione di pronto al fuoco della carabina, sarà compito dei medesimi segnalare la propria situazione lasciando l'arma nella situazione più sicura possibile e alzando un braccio o chiedendo al proprio arbitro di linea lo stop a seconda della attività più sicura nel caso. In tale situazione alla squadra verranno conteggiati i colpi sparati fino a quel momento e quelli non sparati verranno conteggiati come miss.
Nel caso invece in cui durante un tentativo di ripristino l'arma fosse portata al di fuori delle condizioni di sicurezza (canna oltre gli angoli consentiti dal poligono, colpi involontari ecc ecc) sarà l'arbitro di linea ad impartire lo stop ed in tal caso la squadra verrà squalificata. 
Non sono ammessi accessori tipo cinghie, cavalletti e simili, che possa agevolare l'appoggio o creare intralcio al movimento, l'arma per la gara deve essere in configurazione standard e priva di qualunque ulteriore accessorio non espressamente permesso. E' ovviamente fatto salvo il caso del bipiede per le categorie EX EI, il cui uso comunque non è ammesso.
Per configurazioni standard si intendono quelle similari a quelle sotto riportate in fotografia, fatti salvi i caricatori e l'eventuale presenza di rail piccatinny o similari:
   

 

Caricatori

E' consentito l'uso di non meno di due e di non più di 4 caricatori a tutte le divisioni tranne che per la 1EMM per cui è obbligatorio l'uso di 2 caricatori.
Tranne che per la divisione 1EMM (singolo - EX EI - Mire Metalliche) i caricatori dovranno essere caricato con non più di 5 colpi; il loro caricamento con un numero superiore di colpi porterà alla squalifica della squadra o del singolo. Per la divisione 1EMM questo limite è portato a 4 colpi.
Questo significa che ogni tiratore dovrà effettuare come minimo 4 cambi di caricatore incluso quello iniziale tranne nel caso della 1EMM che effettuerà 2 cambi di caricatore incluso quello iniziale.
Non è ammesso l'uso di caricatori la cui lunghezza totale, una volta innestati in sede, superi quella dell'impugnatura dell'arma, o che in ogni caso possano permettere l'appoggio del fucile sul bancone di tiro; sono anche vietati i caricatori che, pur essendo più corti, siano dotati di pad, estrattori o prolunghe che li rendano più lunghi dell'impugnatura o in grado di fungere da appoggio sul bancone di tiro; sono comunque vietati (come da legge) i caricatori da più di 29 colpi. 
Laddove sia possibile, è fortemente consigliato l'uso di 4 caricatori da 5 colpi ognuno.
 

Munizioni

è fatto obbligo ad ogni partecipante, sia esso squadra o tiratore singolo, di accedere alle posizioni di tiro ESCLUSIVAMENTE COL NUMERO SPECIFICO ED ESATTO DI MUNIZIONI PERMESSE PENA SQUALIFICA.
A titolo di esempio, una squadra partecipante in 3SMM dovendo esplodere 20 colpi per ogni tiratore dovrà accedere alle postazioni con ESATTAMENTE 60 colpi, non di più, così come un singolo partecipante in 1ASP dovrà accedere con esattamente 20 colpi, una squadra in 3EMM con 15 colpi e un singolo in 1EMM con 8 colpi.
I colpi che è possibile contenere nei caricatori a disposizione dovranno essere inseriti nei caricatori a disposizione del primo tiratore, gli altri in appositi supporti che ne rendano evidente numero e conformità agli arbitri di linea
ATTENZIONE: eventuali colpi danneggiati NON potranno essere sostituiti con altri pena la squalifica della squadra
 

Imbottiture per gomiti e ginocchia

E' data facoltà di utilizzare ginocchiere e gomitiere di qualunque genere ed in genere qualunque forma di imbottitura e protezioni per gomiti e ginocchia che risponda alle seguenti caratteristiche:
• non sia unitaria tra i due arti o non crei comunque nessun tipo di interconnessione tra gomito e gomito o tra ginocchia e ginocchia
• non sia adesiva, grippante o comunque formi in qualunque modo un corpo unico o stabile col bancone di tiro
• a insindacabile giudizio del direttore di tiro non faciliti in nessun modo la stabilità del tiro
 

Personale di Gara

Il personale di gara segue quanto stabilito nel regolamento TOMUF relativo a giudici di gara e direzione di gara, riconoscendo pertanto i relativi ruoli di MMD, MRO e SMO, specificando quanto segue:
• Il ruolo di Match Director verrà ricoperto da un MMD. 
Un secondo MMD potrà venire nominato come vice Match Director allo scopo di supportane e coadiuvarne il lavoro, in tale caso il Vice Match Director indosserà anche esso fascia blu di identificazione.
• Almeno i ruoli di responsabile della segreteria, di responsabile direttore di linea, di responsabile fossa, di responsabile controllo armi e di responsabile della squadra punteggi verranno ricoperti da MRO identificati dalla fascia gialla di identificazione. 
Un secondo MRO potrà venire nominato come vice per ciascuna funzione allo scopo di supportare e coadiuvare il lavoro di ogni funzione, in tale caso il Vice Responsabile indosserà anche esso fascia gialla di identificazione.
Nel caso di introduzione di differenti o ulteriori gruppi di lavoro, anche in questo caso verrà nominato un responsabile e eventualmente un vice che ricopriranno i ruoli di MRO
• Tutti gli altri ruoli organizzativi, tra cui espressamente almeno gli arbitri di linea, gli assistenti di fossa, di segreteria, di controllo armi e di squadra punteggi verranno ricoperti da SMO identificati dalla fascia rossa di  identificazione.
 

Controllo armi

L’Organizzazione provvede al controllo di armi, accessori ed abbigliamento sulla base dei dati forniti al momento dell'iscrizione; nel caso che l’identificazione di un’arma, del suo calibro o di quant'altro possa servire ad ammetterla possa generare dubbi, sarà compito del Capo Squadra presentare idonea documentazione atta all’accettazione della stessa.
L’accettazione di armi e accessori è comunque ad insindacabile giudizio dell’Organizzazione.
La squadra o il singolo dovranno presentarsi al controllo 30 minuti prima del turno indicato, pena la squalifica.
 

Svolgimento della gara

Chiamata alle linee

Ogni partecipante, sia esso singolo o squadra, alla chiamata si presenterà sulla linea di tiro corrispondente al colore assegnato al controllo, munita dei colpi indicati dalla divisione come specificato alla voce Equipaggiamento - Munizioni.
Un ritardo superiore ai 5 minuti dalla chiamata del turno è motivo di squalifica.
I partecipanti troveranno il fucile per la gara sul bancone di tiro loro assegnato, ed è loro compito verificare l'arma sul bancone corrisponda a quello consegnata al controllo e connessa al turno specifico
 

Posizione di tiro

Tutti i tiratori devono sparare da posizione distesa sulla pancia (prono) con gomiti, ginocchia e almeno un piede sul bancone di tiro, senza alcun tipo di appoggio sia per arma come anche per le mani.
L'arma dovrà essere sostenuta esclusivamente dalle mani e dal calcio sulla spalla. 
L'arma e le mani non dovranno toccare il tavolo di tiro.
Per chiarezza la posizione di tiro, fatta salvo l'uso della cinghia da tiro non permessa, deve essere quella qui riportate in immagine schematica o quanto più simile possibile

 

 

  

Comandi di gara

Al comando "TIRATORI IN LINEA" il primo concorrente della squadra / il tiratore nel caso di singoli si posizionerà sul bancone di tiro, arma scarica e caricatori sul bancone;
Al comando "TIRATORI CARICARE" si inserisce un caricatore, si carica l’arma e si mette in puntamento;
Al FISCHIO DI INIZIO partirà il tempo e si potrà iniziare a fare fuoco; 
 
In caso di squadra finito di sparare i colpi di propria pertinenza il tiratore toglierà il caricatore, lascerà l'arma in sicurezza (canna puntata verso il parapalle, otturatore aperto per le armi dotate di hold open o scarrellata più volte e colpo di prova effettuato verso il parapelle per quelle prive di hold open) quindi lascerà il posto al prossimo tiratore, così a ripetere per quello successivo finché ogni tiratore della squadra non avrà avuto la possibilità di sparare i colpi di sua pertinenza.
 
Si specifica che:
  • è vietato ad ogni tiratore sparare più colpi di quelli di sua pertinenza, pena squalifica della squadra. Ad esempio non è permesso a un tiratore sparare colpi di pertinenza di un altro che si sia per qualunque motivo trovato a non spararli
  • se per qualunque motivo un tiratore non è riuscito a sparare tutti i colpi di sua pertinenza tali colpi verranno segnati come miss e non potranno essere esplosi da nessun altro tiratore della squadra
  • Non è permesso tornare sul bancone e sparare altri colpi dopo averlo  abbandonato, pena squalifica della squadra. Specificatamente, se un tiratore non ha sparato tutti i colpi di sua pertinenza ed ha ceduto la posizione di tiro al tiratore successivo, non è ammesso ritornare in posizione di fuoco per finire di sparare i colpi residui
  • In caso di tiratore singolo il tiratore provvederà ad esplodere tutti i colpi di sua pertinenza utilizzando i caricatori  come indicato alla voce "Equipaggiamento - Caricatori"
  • Il tempo di gara sarà quello intercorso fra il fischio di inizio l'ultimo colpo sparato dall'ultimo tiratore.
  • E' possibile recuperare da terra e riutilizzare solo i colpi nella dotazione di gara.
  • Nel caso di uno o più colpi rovinati, causa inceppamenti o altro e non più utilizzabili, sarà cura del tiratore, per indicare la fine della prova, alzare la mano affinché l'arbitro di linea blocchi il tempo; i colpi mancanti saranno conteggiati come miss.
  • L'ordine dei tiratori sulla pedana di tiro è di libera scelta delle squadre.
Si ricorda che la presenza di 3 sagome per ogni squadra sul bersaglio serve esclusivamente a permettere un miglior tiro ai tiratori e un più facile conteggio successivo dei colpi, ma non è assolutamente vincolante in alcun modo. tutti i colpi in sagoma verranno conteggiati indipendentemente dalla loro posizione; per i tiratori singoli invece verranno conteggiati solo i colpi presenti nella sagoma centrale in basso del bersaglio, come già specificato nella sezione "bersagli"
Il cambio fra un tiratore e quello successivo fa parte del tempo di gara. 
Uno dei membri della squadra può ricaricare i caricatori quando vuoti, nessun accessorio è consentito per la ricarica dei caricatori, ma dovrà essere effettuata con le sole mani, un colpo alla volta.
E' ammessa la funzione di spotter per il rilevamento dei colpi ma solo da parte di un componente la squadra; i singoli che potranno eventualmente chiedere l'assistenza di una seconda persona da loro indicata o dell'arbitro di linea a loro dedicato come spotter, ma 
In nessun caso sarà permesso all'eventuale spotter designato di fare altro che dare indicazioni a voce al tiratore, pena squalifica.
 

Sanzioni

Oltre a quelle già segnalate si considerano anche queste sanzioni
  • Il tiratore che tiri senza avere ginocchia e gomiti sul bancone di tiro, o col fucile appoggiato in qualunque delle sue parti al bancone di tiro, o con le mani del tiratore appoggiate al bancone di tiro riceverà una sanzione che decurterà il punteggio effettuato da lui o dalla squadra di 10 punti per ogni avvenimento 
  • Il tiratore che spara più del numero massimo di colpi consentiti o che non effettui il corretto numero di cambi caricatore porterà alla squalifica
  • se il cambio caricatore venisse effettuato con dito all'interno dalla guardia, o se al momento del cambio fra tiratori l'arma non fosse scarica, in sicurezza, con la canna rivolta verso il parapalle  e senza caricatore inserito si avrà una squalifica.

Classifiche 

I punteggi delle classifiche verranno così conteggiati:
  1. Somma del valore delle aree colpite di bersaglio valido. in caso di colpo sulla riga varrà sempre il punteggio migliore
  2. a parità, il maggior numero di colpi a bersaglio
  3. a parità ulteriore, il maggior numero di mouches effettuate
  4. a parità ulteriore, il minor tempo di esecuzione
Ogni squadra o tiratore singolo ottiene punteggio solo per la divisione in cui si è iscritta, e non sono conteggiabili risultati collaterali, ad esempio, per i membri  di una squadra iscritta in 3SMM non si può tentare di estrapolare in alcun modo un punteggio per la classifica 1SMM.
Sono permessi i rientri, nel qual caso la squadra o il tiratore singolo entrerà in classifica solo con la sua migliore prestazione.
Ogni squadra viene identificata dai membri che la formano e dalla divisione per cui effettua l'iscrizione e non da altri parametri; pertanto a titolo di esempio la squadra composta dai signori Verdi, Bianchi e Rossi in 3SMM se si reiscrivesse con un altro nome sempre in 3SMM ma composta dai signori Rossi, Bianchi e Verdi starebbe a tutti gli effetti effettuando un rientro, mentre se fosse composta dai signori Rossi, Bianchi e Rosati sarebbe una squadra differente, così come sarebbe una squadra differente se composta da Rossi, Bianchi e Verdi ma in 3SSP.
 
All'interno della stessa manifestazione sportiva differenti divisioni possono partecipare per differenti eventi. 
Ad esempio nel caso specifico della Manifestazione Sportiva Quota 33 2018 si avranno i seguenti differenti eventi:
• Trofeo Quota 33:
Per la classifica della divisione 3SMM
• Trofeo Paolo Caccia Dominioni di Sillavengo:
Per la classifica della divisione 1SMM
• Trofeo TDM:
Per le classifiche delle divisioni 3AMM e 1AMM
Per le classifiche delle divisioni 3SSP, 1SSP, 3ASP e 1ASP
• Trofeo TSN Sassuolo:
Per le classifiche 3EMM e 1EMM
 
Pubblicato in Regolamenti
Martedì, 12 Settembre 2017 02:04

Regolamenti IPSC 2017 Rifle e Shotgun

Disponibili in questa sezione link ai Regolamenti IPSC 2017 Rifle ed Shotgun

FITDS_IPSC_Rifle_2017_ita_D.pdf

FITDS_IPSC_Shotgun_2017_ita_D.pdf

 

Pubblicato in Regolamenti
Lunedì, 04 Maggio 2015 17:51

Regolamento IDPA

Il regolamento IDPA ufficiale è quello in inglese, che se volete potete trovare QUI in formato PDF (sito www.idpa.com )oltre che in allegato a questo articolo nella sua versione dell0 01/0372015

Ne esiste una traduzione non ufficiale in italiano che potete trovare QUI nella stessa versione, tratta dai documenti del sito www.idpaitalia.net.

Li alleghiamo a questo documento per comodità, ma ovviamente sui relativi sito potrete trovare le versioni piu' aggiornate in caso di modifiche.

Pubblicato in Regolamenti
Giovedì, 29 Settembre 2011 12:12

Riclassificazioni FIAS 2011

Riclassificazioni FIAS 2011

Sono state pubblicate le riclassificazioni ufficiali FIAS relative all'anno di gare 2011.

di seguito le riclassificazioni dei nostri iscritti:

Shooter Categoria Gare Perf. Nuova Cat.

Baccaro Alessio MARKSMAN 1 ---.-- MARKSMAN

Battista Simone EXPERT 3 140.40 EXPERT

Colli Stefano SHARP SHOOTER 6 127.47 SHARP SHOOTER

Lonardi Maino EXPERT 6 107.50 EXPERT

Manganelli Gian Paolo EXPERT 5 117.35 EXPERT

Manzini Antonio MASTER 5 105.00 MASTER

Medici Giuseppe MARKSMAN 1 ---.-- MARKSMAN

Milanti Maurizio NOVICE 1 ---.-- NOVICE

Salsi Andrea NOVICE 1 ---.-- NOVICE

Suffritti Pietro NOVICE 5 183.67 MARKSMAN

Valerio Francesco SHARP SHOOTER 1 ---.-- SHARP SHOOTER

Pubblicato in Gare

FINALMENTE CHIARITA CON CIRCOLARE DEL MINISTERO LA SPINOSA QUESTIONE DELL'ACQUISTO DI ARMI A SAN MARINO....

Vedi Allegato..

Pubblicato in Regolamenti

Ciao a tutti,

Manzo mi aveva chiesto di mettere su un sistema di calendario per provare a vedere se poteva esserci un sistema un pò più comodo per gestire i turni dei direttori di tiro.

Sotto la voce di menu "test" trovate un calendario (per ora in inglese, ho detto che e' un test, no?) dove gli abilitati come direttori (manzo, maino, mango, maury) possono creare nuovi eventi come "direttore di tiro" (quelli che vengono con lo sfondo verde), i supposti commissari (io, stefano, manzo) possono mettere su eventi come commissari, gli administrator (io e manzo) possono anche cancellarli, editarli, assegnarli ad altri ecc.

Per ora come test sto provando ad assegnarli col nome del direttore/commissario, ma si può vedere comeusare l'oggetto, che e' ESTREMAMENTE più flessibile e potente di quel che ci serve.

Volendo il nome del direttore di tiro di turno si può anche evincere dal nome del creatore dell'evento, quindi non farlo comparire in bella mostra, si può decidere di creare categorie diverse, potete sincronizzarlo via ICAL col cellulare o con l'agenda elettronica e un mucchio di altre belle robine.

PURTROPPO PERO' nella mia esperienza "un mucchio di belle robine" = "spesso complesso da usare", quindi, visto che io non faccio testo, vorrei che provaste VOI a usarlo (VOI=manzo, maino, mango, maury, stefano) e mi faceste sapere come lo trovate, perche' se e' piu' un casino da gestire della mailing list non e' molto utile...

resto in attesa di vostri commenti in merito

Pubblicato in Varie
Venerdì, 18 Febbraio 2011 11:31

AGGIORNATO ALBO SHOOTING OFFICER FIAS

AGGIORNATO ALBO SHOOTING OFFICER FIAS

E' stato finalmente aggiornato l'albo degli Shooting Officer FIAS, dopo il corso tenutosi in quel di Sassuolo il 30 Gennaio scorso, immersi in una coltre di neve... 

Tutti i candidati del TDM Modena, oltre agli amici di Forte Canalbino, sono stati promossi.... a pieni voti.

Ora abbiamo tutte le carte in regola per poter organizzare e gestire gare di Club senza dover ricorrere ad aiuti arbitrali esterni.

Siamo quindi pronti per indossare le divise da SO (... quando arriveranno...  non è dato saperlo....) e cominciare a erogare a destra e a manca procedure, urlare nelle orecchie dei tiratori,  ecc. ecc.

PS: Ricordo ai nuovi SO ( .... nuovi.....???... meglio usati...garantiti...poco..!!!) che la divisa è PENETRABILE ed altamente VISIBILE anche da distanze rilevanti. (A buon intenditor poche parole!!!)

 UN IN BOCCA AL LUPO A TUTTI...!!!!!!!!!!!!!!! meglio che nel culo alla balena...... :)

SALSI ANDREA                    SO0157                                         COLLI STEFANO                 SO0158   

LONARDI MAINO                    SO0159                                         SUFFRITTI PIETRO                SO0160

MANGANELLI PAOLO           SO0161

 

 

 

 

Pubblicato in Varie
Giovedì, 06 Gennaio 2011 17:31

TESSERAMENTO FIAS 2011

Federazione Italiana

Action Shooting

MODALITA’ ISCRIZIONE FIAS 2011

  1. ISCRIZIONE S.O. (che ha arbitrato almeno una gara Nazionale nell’anno precedente) euro 25,00
  2. RINNOVO ISCRIZIONE TIRATORE euro 35,00
  3. TIRATORE NUOVO ISCRITTO ALLA FEDERAZIONE euro 40,00 (comprensivo di diploma)
  4. ISTRUTTORI: euro 50,00
  5. CLUB euro 50,00
  6. COSTO GARA NAZIONALE euro 40 - DI CUI euro 5 ANDRANNO ALLA FEDERAZIONE

ISCRIZIONI ENTRO 15 FEBBRAIO 2011

Pubblicato in Vita di Club
Lunedì, 03 Gennaio 2011 21:24

TESSERAMENTO FIAS 2011

Federazione Italiana

Action Shooting

MODALITA’ ISCRIZIONE FIAS 2011

 

 

  1. ISCRIZIONE S.O. (che ha arbitrato almeno una gara Nazionale nell’anno precedente) euro 25,00
  2. RINNOVO ISCRIZIONE TIRATORE euro 35,00
  3. TIRATORE NUOVO ISCRITTO ALLA FEDERAZIONE euro 40,00 (comprensivo di diploma)
  4. ISTRUTTORI: euro 50,00
  5. CLUB euro 50,00
  6. COSTO GARA NAZIONALE euro 40 - DI CUI euro 5 ANDRANNO ALLA FEDERAZIONE

ISCRIZIONI ENTRO 15 FEBBRAIO 2011

Pubblicato in Cose Utili

Corso Shooting Officers

30 Gennaio 2011

c/o T.S.N. Sassuolo (Mo) 

Orari

9:00/12:30 Lezioni teoriche e pratiche

14:00/15,30 Esame

Programma:

- Regolamento Fias 2011.

- Norme di sicurezza generali.

- Corretto modo di indossare e portare la fondina e la buffetteria.

- Metodo di conteggio e controllo dei bersagli.

- Tecniche di ingaggio dei bersagli.

- Priorita’ tattica e sequenza tattica di ingaggio dei bersagli.

- Cambio caricatore d'emergenza, cambio tattico e ritenzione.

- Penalita’

- Sfruttamento dei ripari.

NB: Si richiede una buona conoscenza del regolamento.

 

Costo del corso 80,00

 Relatori:

Angelo Capuano

Ivano Fichera

Pubblicato in Varie
Pagina 1 di 2