Maino "Stellina" Lonardi - Pagina Personale
Sabato, 10 Marzo 2018 17:19

Quota 33 - 6° Edizione 2018

        

TDM Tiro Difensivo Modenese ASD, insieme a Associazione Q33, Associazione Nazionale Carabinieri Sassuolo e TSN Sassuolo, sono lieti di inviarvi alla

Gara per Fucilieri a Squadre e Singoli "Quota 33" - 6a Edizione 2018

Gara per fucilieri su regolamento di Tiro Militare Fucilieri a Squadre e Singolo "Quota 33"

  

La gara si terrà DOMENICA 6 MAGGIO 2017 presso il TSN di Sassuolo, sito in Via del Tirasegno 245, Sassuolo (MO) (indicazioni stradali su www.tsnsassuolo.it), ed in caso di richieste sufficienti verrà aperto anche Sabato 5 Maggio.

ORARI :
Domenica Mattina ritrovo tiratori ore 8:15, 8:30 alzabandiera, inizio gara ore 9:00
in caso di apertura il sabato l'apertura sarà comunicata in base ai turni aperti
A seguire premiazioni ed estrazioni, al termine ammaina bandiera

La quota di iscrizione prevista è pari a € 60,00 per le squadre e € 20,00 per i singoli, le iscrizioni sono disponibili Qui, mentre il pagamento può avvenire sia via paypal che via bonifico bancario Qui.


in caso di superamento delle 100 richieste l'organizzazione valuterà la possibilità di aprire al tiro anche il sabato mattina per i posti residui


Sponsor:

               

Pubblicato in Prima Pagina
Sabato, 17 Febbraio 2018 16:13

Iscrizione VI ed. Quota 33 2018

         

ISCRIZIONE ALLA 6° EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE QUOTA 33 - 5 / 6 MAGGIO 2018


L'iscrizione a Quota 33 si svolge in due passi:
La prima è la registrazione, la seconda il pagamento.

Per l'iscrizione su questo sito vi preghiamo in primo luogo di andare a compilare il modulo presente nel menu gare - Iscrizioni Gare - Iscrizioni Quota 33 2018, (  Cliccando QUI ), quindi successivamente finalizzare l'iscrizione pagando o via PayPal utilizzando il relativo tasto qui sotto o via bonifico bancario alle seguenti coordinate bancarie:

TDM Tiro Difensivo Modenese ASD
Via Nobili, 57 - 41124 Modena (MO)
C.Fisc. 03165380365
Banca Popolare dell'Emilia Romagna  SpA - BPER
IBAN IT66Q0538712905000000002871

Nel ricordarvi che il costo di iscrizione è di € 20,00 per le categorie "singolo" e di € 60,00 per le categorie "Squadre" vi preghiamo, se usate PayPal, di effettuare un differente pagamento per ogni iscrizione da voi effettuata (e di porre particolare attenzione a selezionare il pagamento della quota corretta) , o di specificare correttamente tutti i turni in caso di bonifico nella descrizione della motivazione

In entrambi i casi vi preghiamo di citare i dati della squadra iscritta (Almeno nome squadra, turno richiesto e nome e cognome caposquadrà, più la dicitura "Iscrizione Quota 33 2018" ).

ATTENZIONE :
QUESTO MODULO VERRA' RIMOSSO LUNEDI' 30 APRILE 2018, da quel momento in poi sarà possibile iscriversi solo sul campo.


 

Selezionare squadra o singolo
Nome squadra e turno

Sponsor:

           

Pubblicato in Prima Pagina

Regolamento di Tiro Militare Fucilieri A Squadre e Singolo "Quota 33"

Sviluppato in concorso tra


TDM MODENA


TSN SASSUOLO


ANC SASSUOLO


ASS. QUOTA 33

 
Versione 1.0
 
Sommario:
  • Regolamento di Tiro Militare Fucilieri A Squadre e Singolo
  • Oggetto
  • Partecipanti
  • Divisioni
  • Bersagli 
  • Equipaggiamento
  • Carabina
  • Caricatori
  • Munizioni
  • Imbottiture per gomiti e ginocchia
  • Personale di Gara
  • Controllo armi
  • Svolgimento della gara
  • Chiamata alle linee
  • Posizione di tiro
  • Comandi di gara
  • Sanzioni
  • Classifiche

Oggetto

Scopo del presente regolamento è fornire un regolamento comune per competizioni di tiro militare di fucileria a squadre e singoli di estrazione militare, le cui radici vengono espressamente identificate nelle manifestazioni di "Military Shooting Competition" a livello europeo e negli esami di squad marksmanship NATO, con l'intento di fungere anche da esercitazione per il personale UNUCI e di ogni forma della riserva delle forze armate italiane e/o di paesi amici.
Allo scopo di permettere la partecipazione alle gare anche di civili sportivi dotati di titolo di porto d'armi vengono appositamente escluse dal presente regolamento qualunque attività e/o caratteristica che possa essere considerata di esclusiva pertinenza della attività militare, in modo tale da non incorrere ner rischio di messa in opera di attività paramilitare e/o di addestramento militare per questi ultimi.

Partecipanti 

Alle manifestazioni organizzate col presente regolamento possono iscriversi :
  • Militari:
    • Personale in servizio nelle forze armate o di polizia di paesi NATO o Confederazione Elvetica;
    • Personale di riserva delle forze armate o di polizia di paesi NATO o Confederazione Elvetica (es. ROTC, eventualmente espressamente autorizzate per quei paesi che ne chiedono l'autorizzazione esplicita), iscritti ad associazioni di arma quali UNUCI, ANC, ANSI, ANPDI, ANA ecc;
    • Chi presta servizio armato autorizzato come quali membri delle Polizie Locali, Polizie Municipali e comunque chiunque ricopra il ruolo di agente di polizia giudiziaria o sia incaricato di compiti di polizia amministrativa, giudiziaria, stradale, funzione ausiliaria di pubblica sicurezza, di polizia tributaria ,ausilio al personale sanitario nell'esecuzione dei trattamenti sanitari obbligatori, di tutela dell'ordine pubblico.
  • Sportivi:
    • Guardie Particolari Giurate,
    • Sportivi in possesso di titolo di porto d'armi e/o di ogni qualunque altro titolo considerato sufficiente all'autorizzazione da parte dell'organizzazione di gara e del gestore del campo di svolgimento della medesima

Tutti i partecipanti alla gara ed i loro accompagnatori, con la sola presenza sul campo di tiro, accettano di lasciare indenni l’Organizzazione e la Direzione del Poligono di svolgimento della gara da qualsiasi responsabilità per danni arrecati a persone, loro stessi compresi, o cose di loro o di altri proprietà che potessero verificarsi durante la manifestazione

Divisioni

I partecipanti saranno suddivisi nelle seguenti divisioni in base all' arma utilizzata e alla partecipazione come singoli o a squadre:
  • SQUADRE :
    Squadre di 3 persone che ricoprono a turno il ruolo di tiratore, spotter e ricaricatore, alternandosi al fuoco della stessa arma all'interno dei tempi totali di gara specifici di ogni divisione.
    I tempi di cambio delle posizioni sono da considerarsi inclusi nel tempo totale di gara.
    • 3SMM : Squadra - Stoner - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc), sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3AMM : Squadra - Altri Sistemi Semiauto - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3SSP : Squadra - Stoner - Sistemi di Puntamento
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3ASP : Squadra - Altri Sistemi Semiauto - Sistemi di Puntamento
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3EMM : Squadra - EX EI - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma ex ordinanza dell' Esercito Italiano.
      Al momento attuale in questa categoria è ammesso specificatamente solo il Beretta BM 59 FAL Ex Ordinanza Esercito Italiano, attrezzato come di utilizzo dell'EI negli anni dal sui ingresso in servizio nel 1960 fino al suo ritiro intorno al 1990, quindi con sole mire metalliche e dotato di bipiede.
      Calibri permessi: .308 Winchester
      Tempo di gara totale permesso : 4 minuti
      Numero di colpi : 5 per ogni tiratore 
  • SINGOLI:
    Tiratori singoli che a parte l'incombenza di spotter dovranno agire in completa autonomia.
    • 1SMM : Singolo - Stoner - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1AMM : Singolo - Altri Sistemi Semiauto - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1SSP : Singolo - Stoner - Sistemi di Puntamento
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20 
    • 1ASP : Singolo - Altri Sistemi Semiauto - Sistemi di Puntamento
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1EMM : Singolo - EX EI - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma ex ordinanza dell' Esercito Italiano.
      Al momento attuale in questa categoria è ammesso specificatamente solo il Beretta BM 59 FAL Ex Ordinanza Esercito Italiano, attrezzato come di utilizzo dell'EI negli anni dal sui ingresso in servizio nel 1960 fino al suo ritiro intorno al 1990, quindi con sole mire metalliche e dotato di bipiede.
      Calibri permessi: .308 Winchester
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 8 

Bersagli

Indipendentemente dalla divisione sarà utilizzato il bersaglio qui sotto riportato, posti a 100 metri dalle linee di tiro.

Bersaglio UNUCI

 
Ogni sagoma ha altezza di mm. 200, larghezza di mm. 135, distanza fra base figura e centro della stessa mm 100;  Il cerchio del 10 ha diametro di mm. 40, l'area del 7 diametro di mm. 120.
Nelle divisioni a squadre verranno conteggiati i colpi su qualunque sagoma delle tre disponibili, senza distinzione, mentre nelle divisioni singolo verranno conteggiati solo i colpi presenti sulla sagoma centrale in basso.
 

Equipaggiamento

E' obbligatorio l'uso di protezioni acustiche e occhiali; 
E' vietato l'uso di occhiali da tiro, iridi, paraluce, giacche da tiro e guanti da tiro (UITS/ISSF);
Per i militari è gradita la partecipazione in uniforme S.Cbt. in uso presso il Reparto di appartenenza;
Il personale della Riserva che partecipi in uniforme è soggetto alla disciplina militare .
 

Carabina

Per qualsiasi divisione è permesso l'uso esclusivamente della singola carabina/fucile con la quale la squadra è stata registrata.
In caso di malfunzionamento della stessa è responsabilità della squadra o del tiratore singolo, agendo in sicurezza, provvedere al ripristino della medesima all'interno del tempo totale di tiro.
Nel caso della squadra è ammesso l'intervento di qualunque membro della squadra, sempre nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.  
Per queste operazioni non saranno previsti nessun tipo di recupero di tempo ulteriore o agevolazioni di nessun genere.
E' responsabilità della squadra o del tiratore avere con se ogni eventuale attrezzo utile o necessario al ripristino; in caso eccezionale e se casualmente fosse disponibile all'arbitro di linea o al direttore di tiro un attrezzo atto all'uopo, potrà essere loro facoltà offrirlo ma senza alcun obbligo né responsabilità in merito.
Nel caso non sia possibile per la squadra o il tiratore, agendo in sicurezza, ripristinare la condizione di pronto al fuoco della carabina, sarà compito dei medesimi segnalare la propria situazione lasciando l'arma nella situazione più sicura possibile e alzando un braccio o chiedendo al proprio arbitro di linea lo stop a seconda della attività più sicura nel caso. In tale situazione alla squadra verranno conteggiati i colpi sparati fino a quel momento e quelli non sparati verranno conteggiati come miss.
Nel caso invece in cui durante un tentativo di ripristino l'arma fosse portata al di fuori delle condizioni di sicurezza (canna oltre gli angoli consentiti dal poligono, colpi involontari ecc ecc) sarà l'arbitro di linea ad impartire lo stop ed in tal caso la squadra verrà squalificata. 
Non sono ammessi accessori tipo cinghie, cavalletti e simili, che possa agevolare l'appoggio o creare intralcio al movimento, l'arma per la gara deve essere in configurazione standard e priva di qualunque ulteriore accessorio non espressamente permesso. E' ovviamente fatto salvo il caso del bipiede per le categorie EX EI, il cui uso comunque non è ammesso.
Per configurazioni standard si intendono quelle similari a quelle sotto riportate in fotografia, fatti salvi i caricatori e l'eventuale presenza di rail piccatinny o similari:
   

 

Caricatori

E' consentito l'uso di non meno di due e di non più di 4 caricatori a tutte le divisioni tranne che per la 1EMM per cui è obbligatorio l'uso di 2 caricatori.
Tranne che per la divisione 1EMM (singolo - EX EI - Mire Metalliche) i caricatori dovranno essere caricato con non più di 5 colpi; il loro caricamento con un numero superiore di colpi porterà alla squalifica della squadra o del singolo. Per la divisione 1EMM questo limite è portato a 4 colpi.
Questo significa che ogni tiratore dovrà effettuare come minimo 4 cambi di caricatore incluso quello iniziale tranne nel caso della 1EMM che effettuerà 2 cambi di caricatore incluso quello iniziale.
Non è ammesso l'uso di caricatori la cui lunghezza totale, una volta innestati in sede, superi quella dell'impugnatura dell'arma, o che in ogni caso possano permettere l'appoggio del fucile sul bancone di tiro; sono anche vietati i caricatori che, pur essendo più corti, siano dotati di pad, estrattori o prolunghe che li rendano più lunghi dell'impugnatura o in grado di fungere da appoggio sul bancone di tiro; sono comunque vietati (come da legge) i caricatori da più di 29 colpi. 
Laddove sia possibile, è fortemente consigliato l'uso di 4 caricatori da 5 colpi ognuno.
 

Munizioni

è fatto obbligo ad ogni partecipante, sia esso squadra o tiratore singolo, di accedere alle posizioni di tiro ESCLUSIVAMENTE COL NUMERO SPECIFICO ED ESATTO DI MUNIZIONI PERMESSE PENA SQUALIFICA.
A titolo di esempio, una squadra partecipante in 3SMM dovendo esplodere 20 colpi per ogni tiratore dovrà accedere alle postazioni con ESATTAMENTE 60 colpi, non di più, così come un singolo partecipante in 1ASP dovrà accedere con esattamente 20 colpi, una squadra in 3EMM con 15 colpi e un singolo in 1EMM con 8 colpi.
I colpi che è possibile contenere nei caricatori a disposizione dovranno essere inseriti nei caricatori a disposizione del primo tiratore, gli altri in appositi supporti che ne rendano evidente numero e conformità agli arbitri di linea
ATTENZIONE: eventuali colpi danneggiati NON potranno essere sostituiti con altri pena la squalifica della squadra
 

Imbottiture per gomiti e ginocchia

E' data facoltà di utilizzare ginocchiere e gomitiere di qualunque genere ed in genere qualunque forma di imbottitura e protezioni per gomiti e ginocchia che risponda alle seguenti caratteristiche:
• non sia unitaria tra i due arti o non crei comunque nessun tipo di interconnessione tra gomito e gomito o tra ginocchia e ginocchia
• non sia adesiva, grippante o comunque formi in qualunque modo un corpo unico o stabile col bancone di tiro
• a insindacabile giudizio del direttore di tiro non faciliti in nessun modo la stabilità del tiro
 

Personale di Gara

Il personale di gara segue quanto stabilito nel regolamento TOMUF relativo a giudici di gara e direzione di gara, riconoscendo pertanto i relativi ruoli di MMD, MRO e SMO, specificando quanto segue:
• Il ruolo di Match Director verrà ricoperto da un MMD. 
Un secondo MMD potrà venire nominato come vice Match Director allo scopo di supportane e coadiuvarne il lavoro, in tale caso il Vice Match Director indosserà anche esso fascia blu di identificazione.
• Almeno i ruoli di responsabile della segreteria, di responsabile direttore di linea, di responsabile fossa, di responsabile controllo armi e di responsabile della squadra punteggi verranno ricoperti da MRO identificati dalla fascia gialla di identificazione. 
Un secondo MRO potrà venire nominato come vice per ciascuna funzione allo scopo di supportare e coadiuvare il lavoro di ogni funzione, in tale caso il Vice Responsabile indosserà anche esso fascia gialla di identificazione.
Nel caso di introduzione di differenti o ulteriori gruppi di lavoro, anche in questo caso verrà nominato un responsabile e eventualmente un vice che ricopriranno i ruoli di MRO
• Tutti gli altri ruoli organizzativi, tra cui espressamente almeno gli arbitri di linea, gli assistenti di fossa, di segreteria, di controllo armi e di squadra punteggi verranno ricoperti da SMO identificati dalla fascia rossa di  identificazione.
 

Controllo armi

L’Organizzazione provvede al controllo di armi, accessori ed abbigliamento sulla base dei dati forniti al momento dell'iscrizione; nel caso che l’identificazione di un’arma, del suo calibro o di quant'altro possa servire ad ammetterla possa generare dubbi, sarà compito del Capo Squadra presentare idonea documentazione atta all’accettazione della stessa.
L’accettazione di armi e accessori è comunque ad insindacabile giudizio dell’Organizzazione.
La squadra o il singolo dovranno presentarsi al controllo 30 minuti prima del turno indicato, pena la squalifica.
 

Svolgimento della gara

Chiamata alle linee

Ogni partecipante, sia esso singolo o squadra, alla chiamata si presenterà sulla linea di tiro corrispondente al colore assegnato al controllo, munita dei colpi indicati dalla divisione come specificato alla voce Equipaggiamento - Munizioni.
Un ritardo superiore ai 5 minuti dalla chiamata del turno è motivo di squalifica.
I partecipanti troveranno il fucile per la gara sul bancone di tiro loro assegnato, ed è loro compito verificare l'arma sul bancone corrisponda a quello consegnata al controllo e connessa al turno specifico
 

Posizione di tiro

Tutti i tiratori devono sparare da posizione distesa sulla pancia (prono) con gomiti, ginocchia e almeno un piede sul bancone di tiro, senza alcun tipo di appoggio sia per arma come anche per le mani.
L'arma dovrà essere sostenuta esclusivamente dalle mani e dal calcio sulla spalla. 
L'arma e le mani non dovranno toccare il tavolo di tiro.
Per chiarezza la posizione di tiro, fatta salvo l'uso della cinghia da tiro non permessa, deve essere quella qui riportate in immagine schematica o quanto più simile possibile

 

 

  

Comandi di gara

Al comando "TIRATORI IN LINEA" il primo concorrente della squadra / il tiratore nel caso di singoli si posizionerà sul bancone di tiro, arma scarica e caricatori sul bancone;
Al comando "TIRATORI CARICARE" si inserisce un caricatore, si carica l’arma e si mette in puntamento;
Al FISCHIO DI INIZIO partirà il tempo e si potrà iniziare a fare fuoco; 
 
In caso di squadra finito di sparare i colpi di propria pertinenza il tiratore toglierà il caricatore, lascerà l'arma in sicurezza (canna puntata verso il parapalle, otturatore aperto per le armi dotate di hold open o scarrellata più volte e colpo di prova effettuato verso il parapelle per quelle prive di hold open) quindi lascerà il posto al prossimo tiratore, così a ripetere per quello successivo finché ogni tiratore della squadra non avrà avuto la possibilità di sparare i colpi di sua pertinenza.
 
Si specifica che:
  • è vietato ad ogni tiratore sparare più colpi di quelli di sua pertinenza, pena squalifica della squadra. Ad esempio non è permesso a un tiratore sparare colpi di pertinenza di un altro che si sia per qualunque motivo trovato a non spararli
  • se per qualunque motivo un tiratore non è riuscito a sparare tutti i colpi di sua pertinenza tali colpi verranno segnati come miss e non potranno essere esplosi da nessun altro tiratore della squadra
  • Non è permesso tornare sul bancone e sparare altri colpi dopo averlo  abbandonato, pena squalifica della squadra. Specificatamente, se un tiratore non ha sparato tutti i colpi di sua pertinenza ed ha ceduto la posizione di tiro al tiratore successivo, non è ammesso ritornare in posizione di fuoco per finire di sparare i colpi residui
  • In caso di tiratore singolo il tiratore provvederà ad esplodere tutti i colpi di sua pertinenza utilizzando i caricatori  come indicato alla voce "Equipaggiamento - Caricatori"
  • Il tempo di gara sarà quello intercorso fra il fischio di inizio l'ultimo colpo sparato dall'ultimo tiratore.
  • E' possibile recuperare da terra e riutilizzare solo i colpi nella dotazione di gara.
  • Nel caso di uno o più colpi rovinati, causa inceppamenti o altro e non più utilizzabili, sarà cura del tiratore, per indicare la fine della prova, alzare la mano affinché l'arbitro di linea blocchi il tempo; i colpi mancanti saranno conteggiati come miss.
  • L'ordine dei tiratori sulla pedana di tiro è di libera scelta delle squadre.
Si ricorda che la presenza di 3 sagome per ogni squadra sul bersaglio serve esclusivamente a permettere un miglior tiro ai tiratori e un più facile conteggio successivo dei colpi, ma non è assolutamente vincolante in alcun modo. tutti i colpi in sagoma verranno conteggiati indipendentemente dalla loro posizione; per i tiratori singoli invece verranno conteggiati solo i colpi presenti nella sagoma centrale in basso del bersaglio, come già specificato nella sezione "bersagli"
Il cambio fra un tiratore e quello successivo fa parte del tempo di gara. 
Uno dei membri della squadra può ricaricare i caricatori quando vuoti, nessun accessorio è consentito per la ricarica dei caricatori, ma dovrà essere effettuata con le sole mani, un colpo alla volta.
E' ammessa la funzione di spotter per il rilevamento dei colpi ma solo da parte di un componente la squadra; i singoli che potranno eventualmente chiedere l'assistenza di una seconda persona da loro indicata o dell'arbitro di linea a loro dedicato come spotter, ma 
In nessun caso sarà permesso all'eventuale spotter designato di fare altro che dare indicazioni a voce al tiratore, pena squalifica.
 

Sanzioni

Oltre a quelle già segnalate si considerano anche queste sanzioni
  • Il tiratore che tiri senza avere ginocchia e gomiti sul bancone di tiro, o col fucile appoggiato in qualunque delle sue parti al bancone di tiro, o con le mani del tiratore appoggiate al bancone di tiro riceverà una sanzione che decurterà il punteggio effettuato da lui o dalla squadra di 10 punti per ogni avvenimento 
  • Il tiratore che spara più del numero massimo di colpi consentiti o che non effettui il corretto numero di cambi caricatore porterà alla squalifica
  • se il cambio caricatore venisse effettuato con dito all'interno dalla guardia, o se al momento del cambio fra tiratori l'arma non fosse scarica, in sicurezza, con la canna rivolta verso il parapalle  e senza caricatore inserito si avrà una squalifica.

Classifiche 

I punteggi delle classifiche verranno così conteggiati:
  1. Somma del valore delle aree colpite di bersaglio valido. in caso di colpo sulla riga varrà sempre il punteggio migliore
  2. a parità, il maggior numero di colpi a bersaglio
  3. a parità ulteriore, il maggior numero di mouches effettuate
  4. a parità ulteriore, il minor tempo di esecuzione
Ogni squadra o tiratore singolo ottiene punteggio solo per la divisione in cui si è iscritta, e non sono conteggiabili risultati collaterali, ad esempio, per i membri  di una squadra iscritta in 3SMM non si può tentare di estrapolare in alcun modo un punteggio per la classifica 1SMM.
Sono permessi i rientri, nel qual caso la squadra o il tiratore singolo entrerà in classifica solo con la sua migliore prestazione.
Ogni squadra viene identificata dai membri che la formano e dalla divisione per cui effettua l'iscrizione e non da altri parametri; pertanto a titolo di esempio la squadra composta dai signori Verdi, Bianchi e Rossi in 3SMM se si reiscrivesse con un altro nome sempre in 3SMM ma composta dai signori Rossi, Bianchi e Verdi starebbe a tutti gli effetti effettuando un rientro, mentre se fosse composta dai signori Rossi, Bianchi e Rosati sarebbe una squadra differente, così come sarebbe una squadra differente se composta da Rossi, Bianchi e Verdi ma in 3SSP.
 
All'interno della stessa manifestazione sportiva differenti divisioni possono partecipare per differenti eventi. 
Ad esempio nel caso specifico della Manifestazione Sportiva Quota 33 2018 si avranno i seguenti differenti eventi:
• Trofeo Quota 33:
Per la classifica della divisione 3SMM
• Trofeo Paolo Caccia Dominioni di Sillavengo:
Per la classifica della divisione 1SMM
• Trofeo TDM:
Per le classifiche delle divisioni 3AMM e 1AMM
Per le classifiche delle divisioni 3SSP, 1SSP, 3ASP e 1ASP
• Trofeo TSN Sassuolo:
Per le classifiche 3EMM e 1EMM
 
Pubblicato in Regolamenti
Sabato, 09 Settembre 2017 09:06

AK day Sassuolo

In allegato Classifica Generale AK DAY 2017 Sassuolo

Pubblicato in Prima Pagina

il 31 e 31 Maggio 2015 si terrà al TSN di Sassuolo Quota 33, gara di tiro a squadre per fucili semiauto di classificazione B7, ed è nostra intenzione trasformarla in una vera e propria festa dei tiratori.

Vi aspettiamo numerosi

Pubblicato in Gare

In allegato le classifiche del Memorial Car. V. Cimarrusti 2014 - 2° prova trofeo Extrema Ratio

Pubblicato in Gare
Venerdì, 14 Febbraio 2014 18:16

Quota 33 - Si riparte con le gare militari

Ripartono le Gare militari 2014


Con l'avvio delle iscrizioni a Quota 33, indirizzata ormai a diventare il nuovo classico delle gare militari con arma lunga, riparte la stagione delle gare militari.
La gara si terrà a Lastra a Signa nei giorni 12 e 13 aprile 2014, per maggiori notizie cliccate qui, per le modalità di iscrizione le trovate qui e per le iscrizioni vere e proprie invece cliccate qui

Pubblicato in Gare
Domenica, 22 Settembre 2013 19:41

Reportage Giglio Rosso Pegaso 2013

Alla fine mi sono deciso, quindi eccovi il reportage della pegaso 2013
Francamente ho avuto molti, forti dubbi se fosse giusto scriverlo, perchè come sanno tutti quei pochi che mi leggono, non considero corretto scrivere di gare in cui ho partecipato come organizzazione, e penso di potere dire che mai come quest'anno mi sono sentito parte dell'organizzazione del Pegaso, non avendo partecipato solo come arbitro sul campo ma anche nelle fasi organizzative precedenti.
D'altronde mi rendo conto che in effetti quanto scrivo può avere anche una valenza di utilità per i prossimi anni, e penso che mai come quest'anno Cama in primis e tutti gli altri in secundis abbiano bisogno di sentirsi dire "come è andata" da qualcuno che, pur facendo parte del gruppo, penso sia notorio per non avere particolari peli sulla lingua e non risparmiare critiche costruttive, soprattutto sul proprio lavoro.
Per giungere a una mediazione con me stesso, NON parlerò nè delle scenografie in cui sono stato impegnato di persona NE' farò alcun commento sugli esercizi in sè, lasciando solo la classica descrizione dei medesimi. 
Non sta a me dire se erano belli o fatti bene.
Iniziamo quindi dalla cosa di cui ho sentito lamentarsi di più in giro.
Alla fine, gli iscritti alla gara erano 108, e questo numero è sembrato veramente basso a molti.
Vorrei fare alcune considerazioni in merito:
1) 108 iscritti. ma i posti disponibili erano 110. cioè ci stiamo lamentando del fatto che per il primo anno siamo riusciti a non dire di no a nessuno? va bene, se fossero stati anche 120 li avremmo gestiti lo stesso, prova è che siamo riusciti a finire tutti gli stage in anticipo sugli orari massimi che ci eravavmo dati. ma davvero è da considerare un numero insoddisfacente? e consideriamo che dei 2 che mancavano ai 110, 1 non ha partecipato ma si e' presentato sul campo col braccio ingessato, e il secondo ha rinunciato a tirare perche' i suoi impegni come presidente di poligono gli hanno portato via "un pelino di tempo in più del previsto". insomma, FORSE avremmo potuto iscrivere TRE O QUATTRO altri tiratori FUORI dal massimo previsto. 
2) Signori, non so se ve ne siete accorti, ma la crisi picchia duro, e la pegaso, per quanto noi possiamo fare, non è una gara economica. sono 60 euro di iscrizione per il singolo e 10 euro per la squadra, ed è normale che nessuno abbia voglia di ammettere che non ce li ha da investire in una gara, che resta un momento ludico, quando magari ha problemi di tipo più pressante. poi è ovvio che semplicemente non possiamo continuare nella logica "tutto ciò che offrono gli sponsor finisce in premi", far tirare ad ogni tiratore oltre 50 colpi forniti dall'organizzazione tra .223, 12 e 9x21 e pure scendere con il costo dell'iscrizione ai 20 euro di una gara di TRS, ma non si poteva sperare di non sentirsi tirare fuori delle scuse... cosa ti dovevano dire ? "non vengo perche' sono in cassa integrazione e non mi basta lo stipendio" ? suvvia, ricordiamoci che esiste anche qualcosa che si chiama "orgoglio"...
3) Avete presente la media degli iscritti alle varie gare delle altre discipline? non so voi , ma mediamente io sento parlare in giro di gare da 60 tiratori , e quando si arriva ai 90, 100 tiratori la gente si dà furiose pacche sulle spalle. noi eravamo 108. sicuri che sia un numero su cui levare alti lai? 
Insomma,va bene, eraamo abituati a un trend in crescita e i risultati dell'anno scorso ci facevano pensare che quest'anno avrebbero potuti essere di piu', e oltretutto la gente si è iscritta solo all'ultimo momento ma... in primo luogo sappiamo che i tiratori si iscrivono di solito DOPO che sono arrivati sul campo (pessima abitudine ma che fai , li picchi?), in secondo luogo, in un paese in crisi marcia, mettere insieme una gara da 110 iscritti e' da considerarsi , a mio avviso, un ottimo risultato.
Poi veniamo alla gara.
Quest'anno si è provata al formula "meno esercizi, molto piu' complessi". era stata proposta ai tiratori che avevano dato il loro consenso. Ora, se la cosa si pensava che potesse essere un vantaggio per l'organizzazione (ho meno esercizi da seguire) devo segnalare un fallimento totale: in realtà bastava pensare che i campi utilizzati erano gli stessi degli anni scorsi per rendersi conto che NULLA sarebbe stato più semplice. io personalmente ho prestato servizio all'esercizio 3 , summa dei campi 3+4 e con mezzo esercizio surprise, ed è bastato un nonnulla perchè improvvisamente si perdesse piu' tempo nel fare le cose (che so, il fatto che io mi distruggessi le dita a caricare un caricatore della Cx4... si, lo so Ale, era colpa mia) e fare girare tutto per bene da noi, con un briefing lunghissimo, un esercizio da due, tre minuti (leggere tempi da 200 secondi era normale e chi ha fatto il tempo piu' basso ha fatto 113 secondi circa) era francamente un'impresa. Non so altrove, ma da noi se non avessimo avuto un eroico Ragusa non so quanto e come ce la saremmo smazzata.
Al contrario mi sono sembrati veramente entusiastici i commenti dei tiratori. finire col fiatone e con la tensione alle stelle è stata la norma, e chi ha voluto correre anzichè pensare e' stato punito un po' ovunque.
Altro effetto non secondario e' che in esercizi cosi' complessi, dove fare una miss o colpire un no shoot era un lampo, le distanze in classifica tra i tiratori si sono accresciute enormemente. 20 secondi di distacco in questa gara sembravano 20 centesimi in altre gare, sorvolando sulla classifica militari dove i primi tre posti sono stati in 15 centesimi di secondo, ma già il quarto era 33 secondi piu' indietro.
Ok, al momento non mi viene in mente altro che POSSO commentare ad ora, quindi darò come al solito la descrizione degli esercizi :
1) Assalto al Lince
si partiva dal retro di un'auto con giubbotto e elmetto, 2 colpi con una skorpion, poi si faceva fuori un caricatore su sagome "coperte" da una maglietta. recuperavi i colpi sfusi che avevi in tasca, ricaricavi, buttavi il simulacro di una bomba a mano nello sportello posteriore del vano di carico di un Lince e quindi dai finestrini sparavi ai 4 "cattivi" che stavano dentro al lince stesso
2) Ferma la colonna di lanciamissili.
Se quello di prima vi sembrava complesso, ricredetevi: era il più semplice. indossato elmetto e jacket, qui si partiva con un Gilboa, si facevano fuori 2 sentinelle, poi si partiva con una specie di slalom per affrontare sagome nei posti piu' assurdi e disparati, dalla tenda alla strada di fronte, poi, riposta la propria arma, si correva indietro come dei matti per recuperare la postazione da sniper dove trovavamo un altro M4 Gilboa a mire metalliche dove, col fiatone, si doveva fermare con un solo colpo per mezzo una lista infinita di lanciamissili da sdraiati con l'arma in appoggio su dei sacchetti di sabbia.
3) sorpresa al mercato
sempre con elmetto e giubbotto, si artiva con 5 colpi col 12 pompa su 5 sagome, poi con la propria pistola si liberava un mercato dai cattivi senza sparare al priprio colore amico e quindi si entrava nella infernale area surprise. dentro l'area si trovava una CX4 con 10 colpi, esattamente il numero che risultava indispensabile se si faceva tutto bene, e per prima cosa si dovevano distruggere le radio nemiche presenti in 3 differenti rack in 3 sale. mica facile identificarle, visto che erano di qualunque colore e NON si doveva sparare a quelle del colore amico NE' a quelle che riportavano il "baffo" simbolo della SG, l'organizzaione umanitaria che eravamo impegnati a difendere. provare per credere, non semplice. finite le radio si arrivava in una sala medica dove c'erano 5 sagome, di cui 2 con una mascherina chirurgica a identificare i due medici da salvare. garantisco di avere visto notevoli macelli qui dentro
4) impazzire di lunga
si partiva dal campo 5 dove si dovevano fare 3 corridoi al termine del quale dovevi "decidere" a quale sagome sparare con la tua pistola.
Poi si correva su al 6 (che presenta una bella salitona garanzia di fiatone) dove trovavi l'M7 che, bastardamente, montava un ottica crosshair a 0 ingrandimenti... con la quale dovevi sparare IN MOVIMENTO a 2 sagome a pochi metri, poi sdraiarti e sparare a altre due mezze sagome a 30 mt di distanza. quindi lasciavi l'arma, prendevi il Pegaso da 12 colpi, ci caricavi dentro i 12 colpi che avevi in cintura e affrontavi una sequela infinita di piatti, piattini e pepper vari senza toccare quelli del tuo colore

signori, di piu' non posso /mi sento di dire sulla gara se non che qui sotto c'è lo spazio per i commenti: dite la vostra che siamo curiosi di sapere come l'avete vissuta!

Pubblicato in Reportage Gare

Et voilà, oggi è giornata di recensioni, e quindi giù a recensire la gara dello scorso weekend alle Croci di Calenzano, per i formalisti "Trofeo Gen. Birindelli - Memorial Caduti in Iraq", 4a prova del Trofeo Extrema Ratio.
La giornata inizia bene: tiriamo alle 2, quindi partiamo alle 10, arriviamo a Calenzano alle 11:30... e troviamo finamente posto al ristorante in pazzetta che tutte le altre volte risultava strapieno.
Alla fine del pranzo capiamo anche perchè... ci siamo letteralmente imbottiti di controfiletto di chianina, funghi et similia e abbiamo pure speso il giusto! mamma che mangiata!!!

Pubblicato in Reportage Gare
Lunedì, 22 Aprile 2013 11:18

Classifica e foto Memorial Cimmarrusti 2013

In questo articolo potete trovare le foto della premiazione e la classifica del Memorial Car. Vittorriano Cimmarrusti 2013, 2° prova del Trofeo Extrema Ratio 2013, tenutosi sul campo del TSN Sassuolo e organizzato dalla ANC Sassuolo il 21/04/2013.

Visto che sono stato parte integrante della organizzazione, non mi considero sufficientemente obbiettivo da stilare un reportage: se qualcun'altro ne farà uno riporterò qui link o testo.

Pubblicato in Reportage Gare
Pagina 1 di 2