Gian Paolo "Mango" Manganelli - Pagina Personale
Venerdì, 11 Marzo 2011 10:02

Polveri Rex, addio

Polveri Rex, addio



Le polveri Rex, tanto apprezzate dai nostri tiratori, scompariranno dal mercato molto presto. La fabbrica che le produce, la Rexplo 21 Kft, infatti, ha chiuso i battenti a causa dei debiti accumulati negli ultimi due esercizi, ed è stata posta in liquidazione. Secondo quanto riportato dal quotidiano economico ungherese Napi Gazdaság, il debito dell'azienda ammonterebbe a oltre 300 milioni di fiorini. Per consentire una alternativa, però, la Fiocchi sta già preparando una gamma di polveri equivalente, denominata Fblu, che sarà di pari progressività e disponibile nelle stesse tipologie delle polveri Rex (per 24, 28, 32 e 36 grammi).
da Armi e Tiro
Pubblicato in Ricarica

Ciao a tutti,

Manzo mi aveva chiesto di mettere su un sistema di calendario per provare a vedere se poteva esserci un sistema un pò più comodo per gestire i turni dei direttori di tiro.

Sotto la voce di menu "test" trovate un calendario (per ora in inglese, ho detto che e' un test, no?) dove gli abilitati come direttori (manzo, maino, mango, maury) possono creare nuovi eventi come "direttore di tiro" (quelli che vengono con lo sfondo verde), i supposti commissari (io, stefano, manzo) possono mettere su eventi come commissari, gli administrator (io e manzo) possono anche cancellarli, editarli, assegnarli ad altri ecc.

Per ora come test sto provando ad assegnarli col nome del direttore/commissario, ma si può vedere comeusare l'oggetto, che e' ESTREMAMENTE più flessibile e potente di quel che ci serve.

Volendo il nome del direttore di tiro di turno si può anche evincere dal nome del creatore dell'evento, quindi non farlo comparire in bella mostra, si può decidere di creare categorie diverse, potete sincronizzarlo via ICAL col cellulare o con l'agenda elettronica e un mucchio di altre belle robine.

PURTROPPO PERO' nella mia esperienza "un mucchio di belle robine" = "spesso complesso da usare", quindi, visto che io non faccio testo, vorrei che provaste VOI a usarlo (VOI=manzo, maino, mango, maury, stefano) e mi faceste sapere come lo trovate, perche' se e' piu' un casino da gestire della mailing list non e' molto utile...

resto in attesa di vostri commenti in merito

Pubblicato in Varie
Domenica, 06 Febbraio 2011 16:28

Timer da SO per l'Iphone? che mi credevo.. ?

Avete presente ieri in allenamento quando ho detto "ma se facessi una App per l'iphone per fare il timer da SO? in fondo l'hardware c'è tutto, e non ne ho trovato uno in giro...".

Ecco, appunto. Non c'e' un tubo da fare. Se ti viene un idea, stai tranquillo che sull'AppStore qualcuno l'ha gia' fatta. Il che, intendiamoci, non e' un male... ma per me vecchio Nokiaiolo convertito di forza all'Iphone non per scelta ma per dovere un po' fa rabbia.

Se poi vedi le app suddette ti girano le balle ancor di piu' perche' fanno molto, ma molto di piu' di quel che avevo pensato io... ma lo fanno per i nostri "cuginetti" del dinamico, porcaccia miseria!!!

Per cui, avete a mano un Iphone e non volete andare in giro senza timer (non si sa mai che vi venga chiesto di prendere il tempo a qualcuno in situazioni strane)? Volete risparmiare i 120-150 euro di un timer da SO? Volete un timer che vi mandi le email con i tempi? Che vi faccia le medie degli ultimi 150 allenamenti? Che vi faccia i conti dello stage (ma solo per l'IPSC)? Accontentati! eccovi qui le app che ho trovato!

Partiamo con quelle gratuite (si, avete capito bene, costo 0, zero, nada, nothing):

Free Shot Timer, costo GRATIS, link
http://itunes.apple.com/it/app/free-shot-timer/id338091445?mt=8

Fa ESATTAMENTE tutto ciò che serve e nulla di piu', tranne salvarsi i dati.

Permette di impostare un tempo random per la partenza (da 2 a 5 sec) o fissarlo in un range tra 0 e 4 sec. , di impostare la sensibilita' al suono dello sparo e di dare un tempo di "par" per lo stage (in pratica il tempo del conteggio time limited. Al termine da un avviso sonoro e ferma il conteggio). Ovviamente le 3 funzioni sono tutte disattivabili. Fornisce su tutto lo schermo con grossi numeroni gialli il tempo totale, il primo sparo, lo split time e il numero di colpi sparati. Un grosso pulsante rosso da' lo start, e viene sostituito da uno slide per dare lo stop. Una volta fermato da il review, il "save" e il reset. Salvandolo chiede un nome di un file, e si tiene in memoria (registrati) tutti i dati, che poi possono essere scaricati via itunes su un pc. Nel file vengono forniti per ogni colpo total time e split time. I file salvati possono essere inviati via email in forma tabellare o, se avete una stampante collegabile all'iphone, di stamparli. Ovviamente nel file possono essere inserite note varie. Dovro' provarlo sul campo, ma alla massima sensibilita' un battito di mani, per quanto forte, non lo fa scattare, mentre un "BAM" ben "vocalizzato" si'. Trucchi stile colpetti sul microfono non funzionano.

Shot Timer Surefire, costo GRATIS (per ora e' in promo), link
http://itunes.apple.com/it/app/shottimer/id295005845?mt=8

Praticamente identico a Free Shot Timer come capacita', permette in piu' una funzione di autodetect della sensibilita' per "tarare" l'apparato in modo da non rilevare colpi non dovuti, e un "focus" che permette di fare rilevare solo i colpi della propria arma (a scapito del rischio di perdersi degli shot pero').
Al contrario dell'altro questo fornisce direttamente tutti i colpi sulla prima videata in modo tabellare: n° shot, elapsed time, split time. Permette di impostare direttamente un'indirizzo di email di default a cui mandare i risultati, ma ti bomba di messaggi pubblicitari della Surefire (azienda che fa torce elettriche per shooters).
A naso mi piace di piu' Free Shot Timer.

Shot Timer Pro, costo € 7,99 , link
http://itunes.apple.com/it/app/shot-timer-pro/id356826736?mt=8

Sembra essere la versione extralusso superfiga di Shot Timer, ma richiede di creare un "Detection Profile" prima di essere utilizzato che permetta una individuazione dei colpi sparati quasi maniacale. In pratica "promette" di riconoscere cose tipo i colpi di una 9 da una 45, indoor o outdoor, eliminando i possibili effetti eco ecc ecc.
Ha funzionalità come il timer delay impostabile random con un set che va da 2-4 sec fino a 6-9 sec, uno fisso o uno "slave mode" in cui il timer e' attivato da un beep esterno.
Puo' lavorare in normal mode o in PAR mode, nel qual caso dobbiamo dargli il tempo di PAR in secondi.
Non essendo in poligono non ho potuto tararlo e quindi vederlo in funzione, ma sulla videata principale compaiono info come "Timer", "String n°", "N° Shot", "Last Shot". ovviamente permette di mantenere una history di quanto rilevato. sono curioso di vederlo all'opera sabato prossimo.

IPSC Timer, costo € 3,99 , link
http://itunes.apple.com/it/app/ipsc-timer/id351052022?mt=8

Fa venire rabbia tanto e' figo se sei un tiratore o  un RO IPSC!!!! Il setup risulta quasi banale: chiede un tempo di delay e se deve andare random o fixed, nonche' se deve applicare il mayor o minor hitfactor... e questo gia' dovrebbe mettere in guardia!
Sotto infatti compaiono le voci "training", History, Hitfactor e setup.. andiamo a vederle.
Con "training abbiamo il nostro bel timer con il pulsantone start e stop, che ci presentano sotto i tempi degli spari in assoluto e in split time, ma quando abbiamo finito i pulsanti sono diversi... sono "reset" e "score".
Cliccando su score ci viene fornita una videata in cui possiamo dire su ogni colpo se e' stato un A, un C, un D, un ferro, un No Shoot, una Miss, se c'e stata una procedura... il tutto con una interfaccia grafica semplice intuitiva e banale! Al termine dell'inserimento dei risultati questo ci dà tutti i risultati dello stage gia' belli e calcolati con score, time, hitfactor... in pratica uno statino gia' fatto, archiviabile, spedibile via mail e con tanto di allegato quicktime! Il tutto può venire salvato, tenuto in history, gestito per giorno e data!
Una roba da urlo... ma solo se sei un tiratore IPSC, se no ti attacchi al tram!

Dopo tutto cio' ci sono cose buffe come il Fast Draw Timer per l'alleamento in Cowboy Action Shooting http://itunes.apple.com/it/app/fast-draw-timer/id304059762?mt=8 costo € 0,79 , o il dry fire trainer , costo € 2,39 http://itunes.apple.com/it/app/dry-fire-trainer/id353857941?mt=8 che vi lascio la gioia di vedervi da voi...

Comunque, per chi vuole sbizzarrirsi, sull'App Store c'e' di tutto per lo shooter che non deve chiedere mai: dall'app sponsorizzata dalla Vitavhuori per il calcolo balistico, al programma come voleva Salsi dove fai la foto al bersaglio di carabina e lui ti fa i conti delle dispersioni, dei raggruppamenti ecc... (sta qui : http://itunes.apple.com/us/app/shot-group-calculator/id409111624?mt=8 ) ma c'e' tanta di quella roba che il problema e' TROVARLA in quella marea di App.

Sto rivalutando l'iphone. Come funzioni telefoniche magari non e' un granche', ma ti fa veramente di tutto ...

Pubblicato in Cose Utili
Lunedì, 03 Gennaio 2011 13:03

Allenamento 02-01-2011

Primo allenamento 2011 .... disertato dai più a causa ingolfamento da festività.....

Ci siamo allenati con due giovani frequentatori del poligono che ci hanno piacevolmente sorpreso con la loro fluidità e precisione......solo con l'esperienza siamo riusciti a tenergli testa..... maledetta carta d'identità.!!!!!

Pubblicato in Allenamenti al TSN

Corso Shooting Officers

30 Gennaio 2011

c/o T.S.N. Sassuolo (Mo) 

Orari

9:00/12:30 Lezioni teoriche e pratiche

14:00/15,30 Esame

Programma:

- Regolamento Fias 2011.

- Norme di sicurezza generali.

- Corretto modo di indossare e portare la fondina e la buffetteria.

- Metodo di conteggio e controllo dei bersagli.

- Tecniche di ingaggio dei bersagli.

- Priorita’ tattica e sequenza tattica di ingaggio dei bersagli.

- Cambio caricatore d'emergenza, cambio tattico e ritenzione.

- Penalita’

- Sfruttamento dei ripari.

NB: Si richiede una buona conoscenza del regolamento.

 

Costo del corso 80,00

 Relatori:

Angelo Capuano

Ivano Fichera

Pubblicato in Varie
Lunedì, 29 Novembre 2010 08:07

GARA IDPA 11-12 Dicembre Sassuolo

Il BOLOGNA SHOOTING CLUB

in collaborazione con il

TIRO a SEGNO NAZIONALE di SASSUOLO

organizza

I.D.P.A. MATCH CLUB OPEN

in data 11 / 12 dicembre 2010

Campo di tiro del Tiro a Segno Nazionale di Sassuolo (MO)

PARTECIPAZIONE : gara I.D.P.A. di club OPEN.

ORARI di GARA :

sabato 11 o domenica 12 : 1° turno ore 8 15 2° turno ore 10 15

intervallo pranzo ore 12 30/14 00.

Afflusso tiratori entro i 15’ antecedenti la partenza della gara.

SVOLGIMENTO:

- sei esercizi per un totale di 108 colpi min. di arma corta

- in più : un esercizio a sorpresa multi-gan con classifica a parte alla quale

potranno partecipare a loro discrezione gli iscritti alla gara, a termine della

stessa

( tassa di iscrizione compresa nella gara; armi e munizioni saranno messe adisposizione dall’ organizzazione; in palio un prosciutto ).

MATCH DIRECTOR : SCAZZI Cristiano

iN ALLEGATO LA LOCANDINA.... ndr. Un ottimo allenamento in compagnia di amici....

Pubblicato in Gare
Sabato, 27 Novembre 2010 20:32

Mini-gara di Club 2010

Ecco le foto: più veloci di cosi' si muore :-)

 

Pubblicato in Reportage Gare
Sabato, 27 Novembre 2010 19:42

La mia prima gara di club.

Ebbene si', per il proprio club si fa questo ed altro, tipo partecipare a una gara (la prima da quando sono iscritta) e vincere. Beh oddio dipende da come la vediamo la mia vittoria, di certo non ho fatto ne' faro' mai una buona posizione in una classifica complessiva, ma nella categoria Ladies, nel mio club, per il momento saro' sempre prima.

Che dire? Mi sono divertita, freddo a parte, e questo per me e' l'importante, passare un pomeriggio piacevole, divertendosi, e vedere quanto gli organizzatori hanno fatto, impostando la gara in modo che tutti (ok che io non avessi problemi e pare) potessero partecipare e divertirsi.

Una pecca, ma questo dipende dal mese, e' stata che l'ultimo stage, nonostante il faro, e nonostante il nostro presidente che illuminava le sagome, l'ho fatto, da ultima, alla cieca.

Ora aspettiamo la pubblicazione dei risultati da parte del caro segretario e le poche immagini e riprese fatte dai presenti.

Da parte mia arrivederci alla prossima gara di club, magari con la creazione della categoria ladies senior e, a quel punto, nessuno potra' piu' battermi.

 

Pubblicato in Reportage Gare
Giovedì, 21 Ottobre 2010 10:04

Supporter Spirituale

Anche il TDM, come tutti i "grandi" Club che si rispettino, sta cercando di offrire

ai propri tesserati, compatibilmente con le proprie disponibilità,

una gamma di servizi di supporto.

Riteniamo, con questa prima convenzione, di dare corpo alle finalità sopracitate.

Tale servizio sarà attivo dal prossimo 25 Ottobre

previo appuntamento da concordarsi con la Segreteria.

Pubblicato in Varie
Lunedì, 20 Settembre 2010 10:50

Sicurezza ed espulsione in gara

 

A proposito delle mie posizioni espresse nel post sulla gara UNUCI-Pegaso 2010, il nostro buon istruttore Antonio Manzini mi ha fatto ragionare un po' e credo che le conclusioni a cui sono arrivato ora, possano essere utili anche ad altri e quindi le provo ad esporre.

Antonio mi ha fatto notare una cosa fondamentale riguardante il discorso del passarsi una propria parte del corpo davanti alla volata dell'arma: se lo si fa è perché non si sa realmente dove si sta puntando la pistola!

La metafora del “maneggiamo un trapano con una punta di 1,5 km” fa capire cosa vuol dire puntare questo “attrezzo” in un punto a noi non noto e i relativi danni che si possono causare.

Uscire “dalle sicurezze” con la volata della pistola può essere una concomitanza di fattori: lo stress, l'adrenalina e la concitazione causati dalla gara... ma questo vuol anche dire che ci si è allenati male. Significa che non si sono ancora acquisiti gli automatismi necessari ad operare in sicurezza, e certamente provare ad ottenerli in una gara, dove l'emozione regna sovrana (e non la tranquillità di una allenamento “in casa”) può diventare molto pericoloso.

Mi ricordo che una volta Andrea Todeschini, al corso di TDS (Tiro Dinamico Sportivo), mi disse che metteva in conto che in 1-2 gare all'anno (della dozzina che faceva) sarebbe stato sbattuto fuori per motivi di sicurezza, dovuto principalmente allo stress e alla concitazione della competizione (magari durante una corsa, si spostavano le cuffie e nel rimetterle a posto, la volata andava “a papere”)... e se questo può capitare ad un finalista mondiale di tiro come lui, che si allenava tutti i giorni, figuriamoci cosa può succedere a gente che la pistola in mano la prende 1 volta alla settimana, al mese, o al semestre (prima di andare ad una delle 2-3 gare all'anno che fa)!

Certo il Tiro Dinamico è atleticamente più “performante” di quello Difensivo: si corre, e anche forte (in tanti dicono che non è necessario... è vero, ma quello che si vede fare di norma sono degli scatti simili a quelli del basket). Correre con una pistola che stia in sicurezza obbliga ad una posizione innaturale del braccio ed è più facile muovere la volata verso zone proibite. Ma nel TDS sono Draconiani nell'applicazione della normativa di sicurezza: se la canna si sposta “fuori controllo”... vai a casa!

Da loro quindi l'allenamento diventa ancora più importante, appunto per mantenere vivo questo “istinto” alla sicurezza.

Nel nostro gioco possiamo prendercela “con più calma” rispetto al TDS, per cui l'errore di passarsi un braccio o una gamba davanti all'arma dovrebbe essere ancora meno scusabile.

In effetti, messa in questo modo, credo non ci sia nulla da eccepire... il nostro è un gioco, si usano armi vere e quindi l'attenzione deve essere massima. Se muovendosi in fretta si perde il controllo della volata dell'arma... allora si DEVE andare più piano. Non si vincerà? E che importa? Noi siamo qua per giocare, per il gusto dello sparare (in sicurezza), dell'affrontare una prova con noi stessi, prima che con gli altri.

Se vuoi competizione, hai l'anima dell'agonista, e non vuoi preoccuparti più di tanto della volata dell'arma... il Tiro Olimpionico è lieto di accoglierti tra le sue fila.

 

Dopo tutto questo ragionamento “filosofico”, c'è anche quello pratico... se uno si spara addosso, i giornali ci andrebbero a nozze, e il risultato sarebbe potenzialmente catastrofico per il nostro sport.

Senza considerare il rischio per la propria vita o quella altrui... è vero che alle gare ci sono le ambulanze... ma è altrettanto vero che spesso i poligoni sono in zone remote, con strade dissestate e raggiungere il primo ospedale potrebbe richiedere tanto (troppo?) tempo.

Il buon vecchio motto “meglio sudare in addestramento che sanguinare in battaglia” è applicabile anche al nostro sport...

Andrea Salsi

Pubblicato in Varie
Pagina 1 di 2