Gian Paolo "Mango" Manganelli - Pagina Personale

mango

Safety Officier IDPA e Secondary Club Contact IDPA. tira in TRS, IDPA, di lunga, di corta, di media ...

Praticamente la versione del TDM dell' "entra e chiedi da noi c'è"

Lunedì, 03 Gennaio 2011 13:03

Allenamento 02-01-2011

Primo allenamento 2011 .... disertato dai più a causa ingolfamento da festività.....

Ci siamo allenati con due giovani frequentatori del poligono che ci hanno piacevolmente sorpreso con la loro fluidità e precisione......solo con l'esperienza siamo riusciti a tenergli testa..... maledetta carta d'identità.!!!!!

Corso Shooting Officers

30 Gennaio 2011

c/o T.S.N. Sassuolo (Mo) 

Orari

9:00/12:30 Lezioni teoriche e pratiche

14:00/15,30 Esame

Programma:

- Regolamento Fias 2011.

- Norme di sicurezza generali.

- Corretto modo di indossare e portare la fondina e la buffetteria.

- Metodo di conteggio e controllo dei bersagli.

- Tecniche di ingaggio dei bersagli.

- Priorita’ tattica e sequenza tattica di ingaggio dei bersagli.

- Cambio caricatore d'emergenza, cambio tattico e ritenzione.

- Penalita’

- Sfruttamento dei ripari.

NB: Si richiede una buona conoscenza del regolamento.

 

Costo del corso 80,00

 Relatori:

Angelo Capuano

Ivano Fichera

Mercoledì, 22 Dicembre 2010 20:36

IDPA 12-12-2010

Poche immagini del Manzo, ma un servizio particolareggiato del cuoco e del "rancio"......

Sabato, 04 Dicembre 2010 09:58

Cena di Club 2010

Anche quest'anno abbiamo "tarato" le forchette....

Le immagini parlano chiaro...

Lunedì, 29 Novembre 2010 08:07

GARA IDPA 11-12 Dicembre Sassuolo

Il BOLOGNA SHOOTING CLUB

in collaborazione con il

TIRO a SEGNO NAZIONALE di SASSUOLO

organizza

I.D.P.A. MATCH CLUB OPEN

in data 11 / 12 dicembre 2010

Campo di tiro del Tiro a Segno Nazionale di Sassuolo (MO)

PARTECIPAZIONE : gara I.D.P.A. di club OPEN.

ORARI di GARA :

sabato 11 o domenica 12 : 1° turno ore 8 15 2° turno ore 10 15

intervallo pranzo ore 12 30/14 00.

Afflusso tiratori entro i 15’ antecedenti la partenza della gara.

SVOLGIMENTO:

- sei esercizi per un totale di 108 colpi min. di arma corta

- in più : un esercizio a sorpresa multi-gan con classifica a parte alla quale

potranno partecipare a loro discrezione gli iscritti alla gara, a termine della

stessa

( tassa di iscrizione compresa nella gara; armi e munizioni saranno messe adisposizione dall’ organizzazione; in palio un prosciutto ).

MATCH DIRECTOR : SCAZZI Cristiano

iN ALLEGATO LA LOCANDINA.... ndr. Un ottimo allenamento in compagnia di amici....

Domenica, 28 Novembre 2010 11:25

Risultati Mini gara di Club TDM Modena

La Mini gara di Club  in programma per Sabato 27 Novembre 2010, si è svolta in una giornata soleggiata che aveva quasi un aspetto primaverile (Freddo pungente a parte che ha ricordato ai tiratori che siamo a fine Novembre).

I 4 Stage organizzati ed allestiti soprattutto grazie alla fattiva disponibilità di Manzo, Maino, Maury e Riccardo, sono risultati a prima vista semplici e lineari, ma nascondevano parecchie piccole insidie.

ndr :  Prestare la massima attenzione al  Breafing, interpretando mentalmente lo stage, aiuta a non commettere strafalcioni e beccarsi 4 procedure che compromettono inesorabilmente il risultato finale della gara... :(..... :))

Da cui la Classifica:

1° Colli Stefano: tot. 138,93 - 1s)25,16 - 2s)44,49 - 3s)16,42 - 4s)52,86 

2° Valerio Francesco: tot. 147,87 - 1s)45,65 - 2s)47,59 - 3s)14,00 - 4s)40,63

3° Catti Roberto: tot. 164,15 - 1s)38,88 - 2s)60,22 - 3s)22,55 - 4s)42,50

4° Milanti Maurizio: tot. 169,60 - 1s)35,58 - 2s)64,02 - 3s)21,45 - 4s)48,55

5° Medici Giuseppe:tot. 176,95 - 1s)30,06 - 2s)64,21 - 3s)20,65 - 4s)62,03

6° Suffritti Pietro: tot. 207,72 - 1s)46,00 - 2s)66,51 - 3s)18,96 - 4s)76,25

7° Smimmo Salvatore: tot. 208,72 - 1s)54,73 - 2s)63,45 - 3s)30,90 - 4s)59,64

8° Tomesani Riccardo: tot. 225,85 - 1s)49,57 - 2s)66,49 - 3s)42,57 - 4s)67,22

1° Lady Muzii Monica

A tutti i partecipanti è stato consegnato un premio in natura (Prosciutto e/o Aceto Balsamico) gentilmente offerto dal Prosciuttificio San Francesco che ha Sponsorizzato la gara e al quale vanno tutti i nostri più sinceri ringraziamenti

                                                   

 

Domenica, 21 Novembre 2010 19:06

1° "MINI GARA DI CLUB" TDM 2010

SABATO 27 NOVEMBRE 2010 dalle ore 14,30

C/O IL TSN Sassuolo si svolgerà la

"Mini Gara di Club TDM Modena"

La gara è articolata su 4 stage

Colpi minimi 72

Vige regolamento FIAS

Quota di partecipazione € 15,00 (esclusa linea di tiro)

Adesioni c/o la Segreteria TDM - 3355400160

Nb: L'organizzazione è esclusa dalla classifica

Domenica, 21 Novembre 2010 18:52

CENA DI FINE ANNO

Cena di fine anno

Anche quest'anno, viene organizzata la cena di fine anno a cui sono invitati tutti i soci del T.D.M. Modena.

La cena si terrà VENERDI' 3 DICEMBRE alle ore 20,30

c/o il Ristorante PONTE FOSSA

Via Radici in Piano 11

Corlo di Formigine

Menu

  • Tris di minestre
  • Tigelle e Gnocco a volontà
  • Acqua, Vino, Caffè

PREZZO € 20,00

E' necessaria la risposta di adesione indicando il numero dei partecipanti

( aperta la partecipazione a mogli, fidanzate, amanti, amici, etc. etc.)

Domenica, 31 Ottobre 2010 11:08

FIAS classificazione tiratori anno 2010

A conclusione del campionato 2010, è stata pubblicata la nuova classificazione Tiratori FIAS anno 2010.

La nuova classificazione vede per i nostri agonisti, a fronte dei risultati ottenuti durante le varie gare effettuate durante l'anno,  la riconferma ed il riconoscimento dell'impegno profuso ed il continuo miglioramento nelle performance.

Divisione 45:

MANZINI ANTONIO da EX a EX  (%106,29)

Divisione Stock:

COLLI STEFANO da MM a SS  (%153,23)

Divisione Limited:

LONARDI MAINO da EX a EX  (%111,17)   

MANGANELLI GIAN PAOLO da SS a EX  (%127,67)

VALERIO FRANCESCO da MM aSS (%156,27)

 

E' disponibile cliccando sul link il dettaglio dei risultati di tutte le competizioni svolte nell'anno:

http://www.actionshooting.org/allegati/gare/2010/gare/NATIONAL/CHAMPIONSHIP_REPORT_DIVISION_18.pdf

 

25/10/2010

Il testo definitivo del decreto

Qui sotto in allegato trovate il testo definitivo del decreto legislativo che recepisce la direttiva comunitaria “armi” 2008/51/Ce. Il testo ha ricevuto una prima approvazione dal consiglio dei ministri, alla quale dovrà, secondo quanto riferito da Assoarmieri, seguire una seconda approvazione ufficiale e, quindi, il placet del presidente Napolitano e di Bruxelles.

Cominciando dalle buone notizie, non risultano esservi modifiche della situazione per gli appassionati di ricarica, diversamente da quanto si temeva leggendo il contenuto delle precedenti bozze. Altra buona notizia, se da un lato si specifica che sono da considerarsi, ai fini della legge, “munizione” anche le componenti (palle, bossoli eccetera), all’articolo 3, lettera e), si specifica che è obbligatoria la denuncia delle “munizioni finite”, quindi assemblate, e “materie esplodenti di qualsiasi genere”. Importante anche la previsione del limite entro cui dover fare la denuncia (72 ore), e l’eliminazione dei caricatori dal novero delle componenti d’arma in senso giuridico.

Per quanto riguarda le Soft air, da “giocattoli” vengono definite “strumenti”, possono essere vendute solo ai maggiori di 16 anni e devono avere la volata dipinta di rosso per almeno 3 centimetri. Per fortuna, non sembra essere stata accolta l’idea di costringere i produttori a ridurre del 20 per cento le dimensioni delle repliche, rispetto agli originali. Confermato il divieto di porto per gli storditori elettrici e il limite di detenzione di 200 colpi per le cartucce per pistola anche se si possiede una carabina in quel calibro. Il 9 mm parabellum diventa esplicitamente off-limit per gli appassionati (almeno nelle semiauto), non è però “da guerra” per i produttori ai fini dell’esportazione. L’ottenimento di una licenza per l’acquisto di armi deve essere comunicata ai conviventi maggiorenni (anche non legati da rapporto di parentela) e, se non si è in possesso di un porto d’armi, bisogna assoggettarsi ai controlli psicofisici di idoneità almeno ogni sei anni. I requisiti psicofisici sono determinati da un decreto che dovrà essere emanato, così come un decreto dovrà regolare altri aspetti specifici. Nel complesso poteva sicuramente andare peggio, sta di fatto che se non ci fosse stata una levata di scudi degli appassionati, delle organizzazioni di categoria e della Fisat, le conseguenze sarebbero state ben peggiori.

Pagina 3 di 5