Super User

Il Webmaster del sito, si , ma se ogni tanto ci prendesse pure non sarebbe male, no?

Ovviamente trattasi di un'altra incarnazione di quel puzzone del prez

Sabato, 16 Giugno 2018 02:10

Iscrizione Memorial Cimarrusti 2018

L'iscrizione al Memorial Cimmarrusti 2018 si svolge in due passi:

La prima è la registrazione, la seconda il pagamento.

Per l'iscrizione su questo sito vi preghiamo in primo luogo di andare a compilare il modulo presente SU QUESTA PAGINA (raggiungibile anche dal menu gare - Iscrizioni - Memorial Cimmarrusti 2018).

ATTENZIONE: DA LUNEDI' 01/07/2018 IN POI NON VERRANNO PIU' ACCETTATI I PAGAMENTI DELLE ISCRIZIONI ONLINE MA ESCLUSIVAMENTE SUL CAMPO.

chi non ha finalizzato per quella data il pagamento sarà pertanto obbligato a farlo direttamente sul campo

L'importo di iscrizione alla gara sul campo è di € 50,00

Abbiamo ricevuto il pagamento della tua iscrizione all'evento "Sesta edizione Quota 33 - 2018"

ATTENZIONE! IL PAGAMENTO NON E' VALIDO SE NON ASSOCIATO A UNA SQUADRA DI CUI E' CONFERMATA LA PROCEDURA DI ISCRIZIONE!

Ricordati di stampare la ricevuta del bonifico o del pagamento paypal e di portarla con te sul campo insieme al modulo di iscrizione.

Grazie mille

Regolamento di Tiro Militare Fucilieri A Squadre e Singolo "Quota 33"

Sviluppato in concorso tra


TDM MODENA


TSN SASSUOLO


ANC SASSUOLO


ASS. QUOTA 33

 
Versione 1.0
 
Sommario:
  • Regolamento di Tiro Militare Fucilieri A Squadre e Singolo
  • Oggetto
  • Partecipanti
  • Divisioni
  • Bersagli 
  • Equipaggiamento
  • Carabina
  • Caricatori
  • Munizioni
  • Imbottiture per gomiti e ginocchia
  • Personale di Gara
  • Controllo armi
  • Svolgimento della gara
  • Chiamata alle linee
  • Posizione di tiro
  • Comandi di gara
  • Sanzioni
  • Classifiche

Oggetto

Scopo del presente regolamento è fornire un regolamento comune per competizioni di tiro militare di fucileria a squadre e singoli di estrazione militare, le cui radici vengono espressamente identificate nelle manifestazioni di "Military Shooting Competition" a livello europeo e negli esami di squad marksmanship NATO, con l'intento di fungere anche da esercitazione per il personale UNUCI e di ogni forma della riserva delle forze armate italiane e/o di paesi amici.
Allo scopo di permettere la partecipazione alle gare anche di civili sportivi dotati di titolo di porto d'armi vengono appositamente escluse dal presente regolamento qualunque attività e/o caratteristica che possa essere considerata di esclusiva pertinenza della attività militare, in modo tale da non incorrere ner rischio di messa in opera di attività paramilitare e/o di addestramento militare per questi ultimi.

Partecipanti 

Alle manifestazioni organizzate col presente regolamento possono iscriversi :
  • Militari:
    • Personale in servizio nelle forze armate o di polizia di paesi NATO o Confederazione Elvetica;
    • Personale di riserva delle forze armate o di polizia di paesi NATO o Confederazione Elvetica (es. ROTC, eventualmente espressamente autorizzate per quei paesi che ne chiedono l'autorizzazione esplicita), iscritti ad associazioni di arma quali UNUCI, ANC, ANSI, ANPDI, ANA ecc;
    • Chi presta servizio armato autorizzato come quali membri delle Polizie Locali, Polizie Municipali e comunque chiunque ricopra il ruolo di agente di polizia giudiziaria o sia incaricato di compiti di polizia amministrativa, giudiziaria, stradale, funzione ausiliaria di pubblica sicurezza, di polizia tributaria ,ausilio al personale sanitario nell'esecuzione dei trattamenti sanitari obbligatori, di tutela dell'ordine pubblico.
  • Sportivi:
    • Guardie Particolari Giurate,
    • Sportivi in possesso di titolo di porto d'armi e/o di ogni qualunque altro titolo considerato sufficiente all'autorizzazione da parte dell'organizzazione di gara e del gestore del campo di svolgimento della medesima

Tutti i partecipanti alla gara ed i loro accompagnatori, con la sola presenza sul campo di tiro, accettano di lasciare indenni l’Organizzazione e la Direzione del Poligono di svolgimento della gara da qualsiasi responsabilità per danni arrecati a persone, loro stessi compresi, o cose di loro o di altri proprietà che potessero verificarsi durante la manifestazione

Divisioni

I partecipanti saranno suddivisi nelle seguenti divisioni in base all' arma utilizzata e alla partecipazione come singoli o a squadre:
  • SQUADRE :
    Squadre di 3 persone che ricoprono a turno il ruolo di tiratore, spotter e ricaricatore, alternandosi al fuoco della stessa arma all'interno dei tempi totali di gara specifici di ogni divisione.
    I tempi di cambio delle posizioni sono da considerarsi inclusi nel tempo totale di gara.
    • 3SMM : Squadra - Stoner - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc), sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3AMM : Squadra - Altri Sistemi Semiauto - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3SSP : Squadra - Stoner - Sistemi di Puntamento
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3ASP : Squadra - Altri Sistemi Semiauto - Sistemi di Puntamento
      Attrezzati con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 8 minuti
      Numero di colpi : 20 per ogni tiratore 
    • 3EMM : Squadra - EX EI - Mire Metalliche
      Attrezzati con sistemi d'arma ex ordinanza dell' Esercito Italiano.
      Al momento attuale in questa categoria è ammesso specificatamente solo il Beretta BM 59 FAL Ex Ordinanza Esercito Italiano, attrezzato come di utilizzo dell'EI negli anni dal sui ingresso in servizio nel 1960 fino al suo ritiro intorno al 1990, quindi con sole mire metalliche e dotato di bipiede.
      Calibri permessi: .308 Winchester
      Tempo di gara totale permesso : 4 minuti
      Numero di colpi : 5 per ogni tiratore 
  • SINGOLI:
    Tiratori singoli che a parte l'incombenza di spotter dovranno agire in completa autonomia.
    • 1SMM : Singolo - Stoner - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1AMM : Singolo - Altri Sistemi Semiauto - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi esclusivamente sistemi di mira a mira metallica privi di qualunque mezzo di miglioramento dell'immagine o del puntamento quali ottiche, punti rossi ecc.
      Sono permessi mirini e diottre di qualunque foggia e dimensione
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1SSP : Singolo - Stoner - Sistemi di Puntamento
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetto Stoner (M16, M4, AR15 ecc). Sono vietati i sistemi modificati a pistone.
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi: esclusivamente .223 Remington
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20 
    • 1ASP : Singolo - Altri Sistemi Semiauto - Sistemi di Puntamento
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma basati su progetti differenti da quello Stoner (AK100, AK47, SL8 ecc).
      Sono permessi tutti i sistemi di puntamento (ottiche, punti rossi, ecc)
      Calibri permessi:calibri differenti da 22lr, 22 PPC, 6 PPC, 6.5x47 Lapua, 6.5/284, 6 BR, 30 BR.
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 20
    • 1EMM : Singolo - EX EI - Mire Metalliche
      Singolo tiratore attrezzato con sistemi d'arma ex ordinanza dell' Esercito Italiano.
      Al momento attuale in questa categoria è ammesso specificatamente solo il Beretta BM 59 FAL Ex Ordinanza Esercito Italiano, attrezzato come di utilizzo dell'EI negli anni dal sui ingresso in servizio nel 1960 fino al suo ritiro intorno al 1990, quindi con sole mire metalliche e dotato di bipiede.
      Calibri permessi: .308 Winchester
      Tempo di gara totale permesso : 3 minuti
      Numero di colpi : 8 

Bersagli

Indipendentemente dalla divisione sarà utilizzato il bersaglio qui sotto riportato, posti a 100 metri dalle linee di tiro.

Bersaglio UNUCI

 
Ogni sagoma ha altezza di mm. 200, larghezza di mm. 135, distanza fra base figura e centro della stessa mm 100;  Il cerchio del 10 ha diametro di mm. 40, l'area del 7 diametro di mm. 120.
Nelle divisioni a squadre verranno conteggiati i colpi su qualunque sagoma delle tre disponibili, senza distinzione, mentre nelle divisioni singolo verranno conteggiati solo i colpi presenti sulla sagoma centrale in basso.
 

Equipaggiamento

E' obbligatorio l'uso di protezioni acustiche e occhiali; 
E' vietato l'uso di occhiali da tiro, iridi, paraluce, giacche da tiro e guanti da tiro (UITS/ISSF);
Per i militari è gradita la partecipazione in uniforme S.Cbt. in uso presso il Reparto di appartenenza;
Il personale della Riserva che partecipi in uniforme è soggetto alla disciplina militare .
 

Carabina

Per qualsiasi divisione è permesso l'uso esclusivamente della singola carabina/fucile con la quale la squadra è stata registrata.
In caso di malfunzionamento della stessa è responsabilità della squadra o del tiratore singolo, agendo in sicurezza, provvedere al ripristino della medesima all'interno del tempo totale di tiro.
Nel caso della squadra è ammesso l'intervento di qualunque membro della squadra, sempre nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.  
Per queste operazioni non saranno previsti nessun tipo di recupero di tempo ulteriore o agevolazioni di nessun genere.
E' responsabilità della squadra o del tiratore avere con se ogni eventuale attrezzo utile o necessario al ripristino; in caso eccezionale e se casualmente fosse disponibile all'arbitro di linea o al direttore di tiro un attrezzo atto all'uopo, potrà essere loro facoltà offrirlo ma senza alcun obbligo né responsabilità in merito.
Nel caso non sia possibile per la squadra o il tiratore, agendo in sicurezza, ripristinare la condizione di pronto al fuoco della carabina, sarà compito dei medesimi segnalare la propria situazione lasciando l'arma nella situazione più sicura possibile e alzando un braccio o chiedendo al proprio arbitro di linea lo stop a seconda della attività più sicura nel caso. In tale situazione alla squadra verranno conteggiati i colpi sparati fino a quel momento e quelli non sparati verranno conteggiati come miss.
Nel caso invece in cui durante un tentativo di ripristino l'arma fosse portata al di fuori delle condizioni di sicurezza (canna oltre gli angoli consentiti dal poligono, colpi involontari ecc ecc) sarà l'arbitro di linea ad impartire lo stop ed in tal caso la squadra verrà squalificata. 
Non sono ammessi accessori tipo cinghie, cavalletti e simili, che possa agevolare l'appoggio o creare intralcio al movimento, l'arma per la gara deve essere in configurazione standard e priva di qualunque ulteriore accessorio non espressamente permesso. E' ovviamente fatto salvo il caso del bipiede per le categorie EX EI, il cui uso comunque non è ammesso.
Per configurazioni standard si intendono quelle similari a quelle sotto riportate in fotografia, fatti salvi i caricatori e l'eventuale presenza di rail piccatinny o similari:
   

 

Caricatori

E' consentito l'uso di non meno di due e di non più di 4 caricatori a tutte le divisioni tranne che per la 1EMM per cui è obbligatorio l'uso di 2 caricatori.
Tranne che per la divisione 1EMM (singolo - EX EI - Mire Metalliche) i caricatori dovranno essere caricato con non più di 5 colpi; il loro caricamento con un numero superiore di colpi porterà alla squalifica della squadra o del singolo. Per la divisione 1EMM questo limite è portato a 4 colpi.
Questo significa che ogni tiratore dovrà effettuare come minimo 4 cambi di caricatore incluso quello iniziale tranne nel caso della 1EMM che effettuerà 2 cambi di caricatore incluso quello iniziale.
Non è ammesso l'uso di caricatori la cui lunghezza totale, una volta innestati in sede, superi quella dell'impugnatura dell'arma, o che in ogni caso possano permettere l'appoggio del fucile sul bancone di tiro; sono anche vietati i caricatori che, pur essendo più corti, siano dotati di pad, estrattori o prolunghe che li rendano più lunghi dell'impugnatura o in grado di fungere da appoggio sul bancone di tiro; sono comunque vietati (come da legge) i caricatori da più di 29 colpi. 
Laddove sia possibile, è fortemente consigliato l'uso di 4 caricatori da 5 colpi ognuno.
 

Munizioni

è fatto obbligo ad ogni partecipante, sia esso squadra o tiratore singolo, di accedere alle posizioni di tiro ESCLUSIVAMENTE COL NUMERO SPECIFICO ED ESATTO DI MUNIZIONI PERMESSE PENA SQUALIFICA.
A titolo di esempio, una squadra partecipante in 3SMM dovendo esplodere 20 colpi per ogni tiratore dovrà accedere alle postazioni con ESATTAMENTE 60 colpi, non di più, così come un singolo partecipante in 1ASP dovrà accedere con esattamente 20 colpi, una squadra in 3EMM con 15 colpi e un singolo in 1EMM con 8 colpi.
I colpi che è possibile contenere nei caricatori a disposizione dovranno essere inseriti nei caricatori a disposizione del primo tiratore, gli altri in appositi supporti che ne rendano evidente numero e conformità agli arbitri di linea
ATTENZIONE: eventuali colpi danneggiati NON potranno essere sostituiti con altri pena la squalifica della squadra
 

Imbottiture per gomiti e ginocchia

E' data facoltà di utilizzare ginocchiere e gomitiere di qualunque genere ed in genere qualunque forma di imbottitura e protezioni per gomiti e ginocchia che risponda alle seguenti caratteristiche:
• non sia unitaria tra i due arti o non crei comunque nessun tipo di interconnessione tra gomito e gomito o tra ginocchia e ginocchia
• non sia adesiva, grippante o comunque formi in qualunque modo un corpo unico o stabile col bancone di tiro
• a insindacabile giudizio del direttore di tiro non faciliti in nessun modo la stabilità del tiro
 

Personale di Gara

Il personale di gara segue quanto stabilito nel regolamento TOMUF relativo a giudici di gara e direzione di gara, riconoscendo pertanto i relativi ruoli di MMD, MRO e SMO, specificando quanto segue:
• Il ruolo di Match Director verrà ricoperto da un MMD. 
Un secondo MMD potrà venire nominato come vice Match Director allo scopo di supportane e coadiuvarne il lavoro, in tale caso il Vice Match Director indosserà anche esso fascia blu di identificazione.
• Almeno i ruoli di responsabile della segreteria, di responsabile direttore di linea, di responsabile fossa, di responsabile controllo armi e di responsabile della squadra punteggi verranno ricoperti da MRO identificati dalla fascia gialla di identificazione. 
Un secondo MRO potrà venire nominato come vice per ciascuna funzione allo scopo di supportare e coadiuvare il lavoro di ogni funzione, in tale caso il Vice Responsabile indosserà anche esso fascia gialla di identificazione.
Nel caso di introduzione di differenti o ulteriori gruppi di lavoro, anche in questo caso verrà nominato un responsabile e eventualmente un vice che ricopriranno i ruoli di MRO
• Tutti gli altri ruoli organizzativi, tra cui espressamente almeno gli arbitri di linea, gli assistenti di fossa, di segreteria, di controllo armi e di squadra punteggi verranno ricoperti da SMO identificati dalla fascia rossa di  identificazione.
 

Controllo armi

L’Organizzazione provvede al controllo di armi, accessori ed abbigliamento sulla base dei dati forniti al momento dell'iscrizione; nel caso che l’identificazione di un’arma, del suo calibro o di quant'altro possa servire ad ammetterla possa generare dubbi, sarà compito del Capo Squadra presentare idonea documentazione atta all’accettazione della stessa.
L’accettazione di armi e accessori è comunque ad insindacabile giudizio dell’Organizzazione.
La squadra o il singolo dovranno presentarsi al controllo 30 minuti prima del turno indicato, pena la squalifica.
 

Svolgimento della gara

Chiamata alle linee

Ogni partecipante, sia esso singolo o squadra, alla chiamata si presenterà sulla linea di tiro corrispondente al colore assegnato al controllo, munita dei colpi indicati dalla divisione come specificato alla voce Equipaggiamento - Munizioni.
Un ritardo superiore ai 5 minuti dalla chiamata del turno è motivo di squalifica.
I partecipanti troveranno il fucile per la gara sul bancone di tiro loro assegnato, ed è loro compito verificare l'arma sul bancone corrisponda a quello consegnata al controllo e connessa al turno specifico
 

Posizione di tiro

Tutti i tiratori devono sparare da posizione distesa sulla pancia (prono) con gomiti, ginocchia e almeno un piede sul bancone di tiro, senza alcun tipo di appoggio sia per arma come anche per le mani.
L'arma dovrà essere sostenuta esclusivamente dalle mani e dal calcio sulla spalla. 
L'arma e le mani non dovranno toccare il tavolo di tiro.
Per chiarezza la posizione di tiro, fatta salvo l'uso della cinghia da tiro non permessa, deve essere quella qui riportate in immagine schematica o quanto più simile possibile

 

 

  

Comandi di gara

Al comando "TIRATORI IN LINEA" il primo concorrente della squadra / il tiratore nel caso di singoli si posizionerà sul bancone di tiro, arma scarica e caricatori sul bancone;
Al comando "TIRATORI CARICARE" si inserisce un caricatore, si carica l’arma e si mette in puntamento;
Al FISCHIO DI INIZIO partirà il tempo e si potrà iniziare a fare fuoco; 
 
In caso di squadra finito di sparare i colpi di propria pertinenza il tiratore toglierà il caricatore, lascerà l'arma in sicurezza (canna puntata verso il parapalle, otturatore aperto per le armi dotate di hold open o scarrellata più volte e colpo di prova effettuato verso il parapelle per quelle prive di hold open) quindi lascerà il posto al prossimo tiratore, così a ripetere per quello successivo finché ogni tiratore della squadra non avrà avuto la possibilità di sparare i colpi di sua pertinenza.
 
Si specifica che:
  • è vietato ad ogni tiratore sparare più colpi di quelli di sua pertinenza, pena squalifica della squadra. Ad esempio non è permesso a un tiratore sparare colpi di pertinenza di un altro che si sia per qualunque motivo trovato a non spararli
  • se per qualunque motivo un tiratore non è riuscito a sparare tutti i colpi di sua pertinenza tali colpi verranno segnati come miss e non potranno essere esplosi da nessun altro tiratore della squadra
  • Non è permesso tornare sul bancone e sparare altri colpi dopo averlo  abbandonato, pena squalifica della squadra. Specificatamente, se un tiratore non ha sparato tutti i colpi di sua pertinenza ed ha ceduto la posizione di tiro al tiratore successivo, non è ammesso ritornare in posizione di fuoco per finire di sparare i colpi residui
  • In caso di tiratore singolo il tiratore provvederà ad esplodere tutti i colpi di sua pertinenza utilizzando i caricatori  come indicato alla voce "Equipaggiamento - Caricatori"
  • Il tempo di gara sarà quello intercorso fra il fischio di inizio l'ultimo colpo sparato dall'ultimo tiratore.
  • E' possibile recuperare da terra e riutilizzare solo i colpi nella dotazione di gara.
  • Nel caso di uno o più colpi rovinati, causa inceppamenti o altro e non più utilizzabili, sarà cura del tiratore, per indicare la fine della prova, alzare la mano affinché l'arbitro di linea blocchi il tempo; i colpi mancanti saranno conteggiati come miss.
  • L'ordine dei tiratori sulla pedana di tiro è di libera scelta delle squadre.
Si ricorda che la presenza di 3 sagome per ogni squadra sul bersaglio serve esclusivamente a permettere un miglior tiro ai tiratori e un più facile conteggio successivo dei colpi, ma non è assolutamente vincolante in alcun modo. tutti i colpi in sagoma verranno conteggiati indipendentemente dalla loro posizione; per i tiratori singoli invece verranno conteggiati solo i colpi presenti nella sagoma centrale in basso del bersaglio, come già specificato nella sezione "bersagli"
Il cambio fra un tiratore e quello successivo fa parte del tempo di gara. 
Uno dei membri della squadra può ricaricare i caricatori quando vuoti, nessun accessorio è consentito per la ricarica dei caricatori, ma dovrà essere effettuata con le sole mani, un colpo alla volta.
E' ammessa la funzione di spotter per il rilevamento dei colpi ma solo da parte di un componente la squadra; i singoli che potranno eventualmente chiedere l'assistenza di una seconda persona da loro indicata o dell'arbitro di linea a loro dedicato come spotter, ma 
In nessun caso sarà permesso all'eventuale spotter designato di fare altro che dare indicazioni a voce al tiratore, pena squalifica.
 

Sanzioni

Oltre a quelle già segnalate si considerano anche queste sanzioni
  • Il tiratore che tiri senza avere ginocchia e gomiti sul bancone di tiro, o col fucile appoggiato in qualunque delle sue parti al bancone di tiro, o con le mani del tiratore appoggiate al bancone di tiro riceverà una sanzione che decurterà il punteggio effettuato da lui o dalla squadra di 10 punti per ogni avvenimento 
  • Il tiratore che spara più del numero massimo di colpi consentiti o che non effettui il corretto numero di cambi caricatore porterà alla squalifica
  • se il cambio caricatore venisse effettuato con dito all'interno dalla guardia, o se al momento del cambio fra tiratori l'arma non fosse scarica, in sicurezza, con la canna rivolta verso il parapalle  e senza caricatore inserito si avrà una squalifica.

Classifiche 

I punteggi delle classifiche verranno così conteggiati:
  1. Somma del valore delle aree colpite di bersaglio valido. in caso di colpo sulla riga varrà sempre il punteggio migliore
  2. a parità, il maggior numero di colpi a bersaglio
  3. a parità ulteriore, il maggior numero di mouches effettuate
  4. a parità ulteriore, il minor tempo di esecuzione
Ogni squadra o tiratore singolo ottiene punteggio solo per la divisione in cui si è iscritta, e non sono conteggiabili risultati collaterali, ad esempio, per i membri  di una squadra iscritta in 3SMM non si può tentare di estrapolare in alcun modo un punteggio per la classifica 1SMM.
Sono permessi i rientri, nel qual caso la squadra o il tiratore singolo entrerà in classifica solo con la sua migliore prestazione.
Ogni squadra viene identificata dai membri che la formano e dalla divisione per cui effettua l'iscrizione e non da altri parametri; pertanto a titolo di esempio la squadra composta dai signori Verdi, Bianchi e Rossi in 3SMM se si reiscrivesse con un altro nome sempre in 3SMM ma composta dai signori Rossi, Bianchi e Verdi starebbe a tutti gli effetti effettuando un rientro, mentre se fosse composta dai signori Rossi, Bianchi e Rosati sarebbe una squadra differente, così come sarebbe una squadra differente se composta da Rossi, Bianchi e Verdi ma in 3SSP.
 
All'interno della stessa manifestazione sportiva differenti divisioni possono partecipare per differenti eventi. 
Ad esempio nel caso specifico della Manifestazione Sportiva Quota 33 2018 si avranno i seguenti differenti eventi:
• Trofeo Quota 33:
Per la classifica della divisione 3SMM
• Trofeo Paolo Caccia Dominioni di Sillavengo:
Per la classifica della divisione 1SMM
• Trofeo TDM:
Per le classifiche delle divisioni 3AMM e 1AMM
Per le classifiche delle divisioni 3SSP, 1SSP, 3ASP e 1ASP
• Trofeo TSN Sassuolo:
Per le classifiche 3EMM e 1EMM
 
Domenica, 18 Giugno 2017 15:48

Regolamento TOM

REGOLAMENTO T.O.M.

TIRO OPERATIVO MILITARE

Ver. 1.0 – 07.06.2018

PREMESSA

Le gare di TIRO MILITARE organizzate da UNUCI, nel rispetto del suo Statuto hanno come fine principale il mantenere in esercizio il personale in congedo, migliorarne la preparazione e le conoscenze tecniche e rinsaldare il rapporto fra personale in servizio, in congedo e la società civile.

Nelle attività con le armi da fuoco: di addestramento, di gara o nelle esercitazioni è fondamentale lo scrupoloso rispetto di tutte le regole di sicurezza previste nei poligoni sia istituzionali e sia privati, rispettando le leggi e gli ordinamenti giuridici; questo regolamento nasce per dare linee guida, regole e norme chiare e trasparenti che valgano nelle gare al fine di ottenere un sano e leale spirito competitivo fra tutti i partecipanti; spirito competitivo che deve comunque restare subordinato a principio fondamentale della sicurezza.

INDICE

1. CATEGORIE

2. ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

3. PISTOLA

4. FUCILE A POMPA

5. ALTRE ARMI

6. MECCANISMI D'INGAGGIO

7. PUNTEGGIO

8. SAGOME

9. SQUALIFICA

10. GIUDICI DI GARA

11. DIREZIONE DI GARA

12. ACCESSO ALLE MISSIONE

13. TIRATORI

14. PREMIAZIONI

 

1. CATEGORIE

MILITARI: personale in servizio nelle Forze Armate e nei Corpi di Polizia dei Paesi NATO e Svizzera; chi presta regolare servizio armato (Polizia Municipale, Guardie Giurate, F.d.O., ecc.), iscritti UNUCI ed Associazioni d’Arma.

AMATORI:  iscritti alle varie Federazioni di Tiro Italiane ed in possesso di porto d'arma.

 

2. ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

MILITARI: fondine e porta caricatori “da difesa” o di tipo militare; non è consentito l'uso di fondine ascellari, inside e attrezzatura (fondina, porta caricatori e cinturoni) tecnica IPSC: è gradito l’uso dell’uniforme da campo del corpo di appartenenza.

AMATORI: non è consentito l'uso di fondine ascellari, inside, scheletrate, attrezzatura (fondina, porta caricatori e cinturoni) tecnica IPSC, cosciali e porta caricatori magnetici.

 

3. PISTOLA

Unica divisione, calibri consentiti dal 7,65 al 45 ACP. Sono vietati i compensatori e tutti i dispositivi di puntamento; le pistole dovranno avere tacca di mira e mirino anche regolabili.

I caricatori dovranno essere caricati con un massimo di 15 colpi ciascuno; chi in gara utilizzerà un caricatore con più di 15 colpi sarà squalificato per comportamento antisportivo. E’ fatto divieto l’ alterazione o modifica di parti dell’arma che disattivino anche parzialmente i dispositivi di sicurezza, presenti sull’arma al momento della sua produzione.

 

4. FUCILE A POMPA

L'organizzazione potrà metterà a disposizione, quando previsto, un'arma per la gara, ma è consentito anche l’uso del fucile a pompa personale purché  in calibro 12, con ricarica manuale e senza alcun tipo di ottica. Nella quota d’iscrizione sono sempre compresi i colpi in cal. 12, ma, qualora il fucile a pompa personale necessiti di colpi particolari, saranno a cura e carico del concorrente. Le caratteristiche di tale munizionamento, sarà specificato nella locandina, restano a carico del tiratore eventuali malfunzionamenti dovuti all’arma o al munizionamento. Pertanto sarà cura di chi utilizzi armi proprie che necessitino di specifici tipi di munizionamento, a presentarsi in gara fornito di tale munizionamento.

 

5. ALTRE ARMI

Se per lo svolgimento della gara è previsto l'uso di altre armi, lunghe o corte, queste saranno messe a disposizione dall'organizzazione con i relativi colpi, tutto compreso nella quota di iscrizione. Se non espressamente autorizzato è vietato l'uso di armi personali, anche se dello stesso modello.   

 

6. MECCANISMI DI INGAGGIO

  • Da fermo: il tiratore dovrà essere in condizione “di copertura”, ovvero con la totalità degli arti inferiori entro il limite verticale del riparo; i bersagli dovranno essere ingaggiati con priorità tattica sporgendosi dal riparo in ordine di visibilità; l'MRO in caso di “non copertura” griderà il comando “COVER”; se il tiratore non modificherà la propria posizione rientrando in copertura con il successivo richiamo “COVER” gli sarà applicata una penalità (5 secondi) per ogni sagoma colpita in tale condizione.
  • Da finestre: si è sempre in copertura.
  • In movimento: si possono ingaggiare tutti i bersagli senza copertura ma con priorità tattica, dal più vicino al più lontano, (penalità 5 secondi per sagoma colpita con diversa sequenza di tiro).
  • Ferri sentinella: se previsti dovranno essere abbattuti obbligatoriamente per primi, nel caso il tiratore dovesse procedere con l’esercizio senza abbatterli, sarà squalificato “per comportamento antisportivo” “violazione della sicurezza”; se il concorrente dovesse esaurire tutti i colpi sparando ai ferri sentinella, l'esercizio sarà comunque considerato valido.
  • Bersagli metallici: se colpiti, che rimangano comunque in piedi saranno considerati non abbattuti fatta eccezione per quelli che assumeranno una posizione tale da rendere praticamente impossibile colpirli ulteriormente; in tal caso l'MRO griderà “ABBATTUTO”.

 

7. PUNTEGGIO

Il punteggio è calcolato in secondi. Per ogni prova, viene conteggiato il tempo impiegato dal via (il ‘beep’ del pro-timer) fino all’ultimo colpo sparato; al tempo saranno sommati 0 - 1 - 3 (secondi) in base al punto di impatto del proiettile con le zone disegnate sulla sagoma. La classifica sarà quindi redatta in ordine crescente sommando i risultati di tutte le prove.

Nel caso di colpi tangenti alle linee che delimitano le zone del bersaglio sarà assegnato il punteggio (in secondi) più basso ovvero meno penalizzante per il tiratore. Nel caso di colpi in numero superiore al previsto, per mancato ripristino (max 2 sagome, in caso contrario l’esercizio verrà ripetuto) saranno considerati validi i migliori (più favorevoli al tiratore).

Ogni colpo tangente al bersaglio e non tangente alla linea esterna del 3 (5 secondi).

Ogni colpo previsto ma assente nella sagoma “miss” (5 secondi).

Ogni ferro non abbattuto “miss” (5 secondi).

Ogni colpo nella sagoma definita amica “no shoot” (10 secondi).

Ogni colpo sparato in più, ove previsto un numero massimo (10 secondi).

Per un caricatore caduto a terra e non raccolto prima di sparare di nuovo (10 secondi)

Per il mancato ingaggio di ogni sagoma (5 secondi) + la/le “miss”.

L'MRO segnalerà agli spettatori “caricatori a terra” e “mancati ingaggi” alzando una mano.

Ogni bersaglio è considerato penetrabile, il proiettile che attraversa un bersaglio minaccioso e non, determina un punteggio sia negativo che positivo.

 

8. SAGOME

Le sagome cartacee sono di vario tipo, quelle metalliche di varie forme che devono sempre essere ingaggiate entro i limiti di sicurezza definiti dal briefing.

Nel briefing che precede ogni prova sarà spiegata forma, colorazione, aree di validità e numero minimo di colpi con cui ingaggiare ogni sagoma.

Nelle sagome da tiro operativo i secondi di penalità corrispondono ai numeri stampigliati sulle varie zone della sagoma: solo se comunicato nel briefing potrà essere assegnato un bonus di – 1 secondo per ogni colpo nel box contrassegnato con una “X”. Nelle sagome da tiro dinamico le zone contrassegnate con le lettere A, C e D corrisponderanno rispettivamente a 0, 1 e 3.

Le sagome amiche “no shoot” (da NON colpire) avranno particolari colorazioni chiare, croci o grandi X  o barre, potranno anche essere coperte parzialmente o totalmente con indumenti.

Sagoma bersaglio parzialmente colorata in nero (hard cover) è considerata priva di valore nella zona colorata e se colpita lì corrisponderà a “miss”.

Se il tiratore tocca la sagoma con l’arma mentre spara sarà squalificato per violazione alla sicurezza.

 

9. SQUALIFICA

La squalifica è decretata dall’MMD e dall’MRO nel caso che il tiratore abbia un comportamento antisportivo, ovvero venga colto nel compiere azioni che vadano a compromettere il risultato di altri o alterare il proprio (ad esempio: oltre 15 colpi nel caricatore; uso di attrezzatura non prevista dal regolamento o dal singolo briefing; sagome volontariamente non ripristinate o ripristinate prima della verifica; simulazione di colpo in canna).

La squalifica può avvenire anche per violazione delle regole di sicurezza nei seguenti casi:

  • Errato maneggio delle armi, nel caso in cui l’eventuale partenza di un colpo possa mettere a rischio l’incolumità del tiratore stesso, se al richiamo da parte dell’MMD o MRO, il tiratore non modifichi in sicurezza il proprio atteggiamento.
  • Se prima di aver terminato tutta la propria gara viene trovato a bere bevande alcoliche di qualsiasi genere.
  • L’MMD in qualsiasi momento può interrompere la partecipazione all’evento per qualsiasi ragione che implichi l’inosservanza delle leggi e delle norme di sicurezza che regolano l’uso ed il maneggio delle armi o per qualsiasi ragione che faccia decadere le condizioni psicofisiche.
  • Se l'esercizio prevede la partenza senza colpo in canna e la regola non viene rispettata.
  • Se tocca la sagoma con l’arma mentre si spara.

Non è ammesso alcun tipo di ricorso.

 

10. GIUDICI DI GARA

- MMD  (Military Match Director) cintura blu a tracolla, è responsabile del regolare svolgimento della manifestazione e della gestione della gara; decide in caso di contestazioni a sanzioni comminate  dall’MRO al tiratore (eccettuato il  ricorso scritto alla DG).

- SMO (Support Military Officer) cintura rossa a tracolla, supporta l’MMD e i MRO per la durata della manifestazioni, è incaricato della segreteria, della gestione dei turni di tiro, delle classifiche, dell’approvvigionamento di quanto necessario sulle missione, della supervisione e gestione della sicurezza al di fuori della missione (maneggi di armi al di fuori delle aree consentite).

- MRO (Military Range Officer), cintura gialla a tracolla, è il responsabile della missione a cui è assegnato, controlla abbigliamento e attrezzatura del concorrente, è responsabile della sicurezza e del regolare svolgimento della prova. Ogni concorrente dovrà rispettare e seguire tutti i suoi ordini dall’inizio al termine della prova; a lui spetta segnalare con alzata di mano durante lo svolgimento, eventuali procedure da assegnare a fine prova, dopo averlo comunicato al tiratore. Se il tiratore non condivide le decisioni dell’MRO, può non firmare il proprio statino e chiedere l’intervento dell' MMD al quale spetta la decisione finale sentiti separatamente l’MRO e il tiratore. Il tiratore che non condivida la decisione dell'MMD potrà far ricorso scritto alla  DG, accompagnata dalla cifra di 50 euro, che verrà restituita nel caso di accoglimento del ricorso.

 

11. DIREZIONE DI GARA (DG)

E’ presente nelle gare di livello nazionale ed internazionale con oltre 50 iscritti paganti. I componenti delle DG sono 7: l'MMD,  il responsabile della Sez. UNUCI organizzatrice, i 3 MRO di maggiore esperienza e 2 tiratori (+1 riserva nel caso presenti ricorso uno dei due tiratori) di comprovata esperienza. Se la gara si svolge su più giorni, ogni giorno verranno nominati nuovi tiratori, in modo che la commissione sia convocabile nel più breve tempo possibile. Le decisioni della DG sono prese a maggioranza e sono inappellabili.

La DG si riserva il diritto, a seguito di particolari eventi o imprevisti occorsi, di decidere l'eventuale annullamento di una o più missioni, che possano di fatto compromettere un corretto risultato finale.

 

12. ACCESSO ALLE MISSIONI

Durante tutta la manifestazione, solo MMD, SMO e MRO potranno avere libero accesso alle missioni, i tiratori e chi collabora al ripristino delle missioni potranno accedere solo su autorizzazione dell'MRO.

Nel caso siano presenti prove surprise, non modificabili, gli eventuali MMD, SMO e i MRO in gara dovranno effettuare la loro prova prima di prendere posizione o accedere a simili stage. Essi avranno, come i tiratori, l’accesso negato alle missioni fino a quando non avranno effettuato anche loro la prova; l’eventuale violazione comporterà la loro esclusione dalla classifica generale per comportamento antisportivo.

 

13. TIRATORI

Al momento dell’iscrizione, viene consegnato al tiratore un braccialetto da indossare al polso della mano debole, giallo per la categoria militare, arancione per la categoria amatori. Il braccialetto potrà essere tolto solo termine della gara del tiratore. Sul braccialetto è scritto  il numero di gara del tiratore e la sequenza in cui dovrà effettuare le missioni. Solo chi è munito di braccialetto potrà avere accesso alle missioni. Il braccialetto permetterà agli MRO una rapida individuazione del tipo di categoria a cui appartiene il tiratore, per la verifica dell’attrezzatura. L’MRO, nel caso il braccialetto sia stato strappato, potrà richiedere una verifica all’MMD o agli SMO.

 

14. PREMIAZIONI

I tiratori verranno suddivisi in due categorie, Militari e Amatori. Nel caso siano previste gare di squadre, queste potranno essere miste ovvero costituite da tiratori sia militari sia amatori. Ogni squadra potrà essere composta dai 3 ai 4 tiratori. Per la classifica finale verranno presi i 3 risultati migliori. L’organizzazione deciderà, per ogni manifestazione, il numero massimo di tiratori da premiare. Saranno comunque sempre premiati con medaglia o coppa i primi 3 classificati della categoria militare, della categoria amatori e se prevista una classifica di squadra, le prime tre squadre.  

TDM Tiro Difensiovo Modenese ASD, insieme a Giglio Rosso Shooting Club, Associazione Nazionale Carabinieri Sassuolo, UNUCI Firenze e TSN Sassuolo, sono lieti di inviarvi alla

Memorial Car. V.Cimmarrusti M.o.v.m. - Anno 2016 - 5a Edizione

Gara multiarma su regolamento TOMUF composta di 5 missioni per un minimo di 120 colpi di pistola personale oltre a quelli messi a disposizione dall'organizzazione

La gara si terrà DOMENICA 3 LUGLIO 2016 presso il TSN di Sassuolo, sito in Via del Tirasegno 245, Sassuolo (MO) (indicazioni stradali su www.tsnsassuolo.it) e sarà valevole come 2a prova del TROFEO EXTREMA RATIO.

Grazie alle sponsorizzazioni ottenute saranno in palio 3 coltelli extrema ratio (secondo le ben note metodologie) e 1 pistola HS Produkt (a sorteggio), più altri eventuali premi a sorteggio.

La quota di iscrizione prevista è pari a € 50,00 per chi si iscriverà online fino a una settimana prima della gara, ad € 60,00 per chi si iscriverà sul campo, le iscrizioni attualmente sono aperte sul sito del giglio rosso shooting club, mentre il pagamento può avvenire sia via paypal che via bonifico bancario sia dal sito del giglio rosso che da questa pagina del nostro sito.

Sono previsti 35 posti la mattina della domenica e 35 il pomeriggio. in caso di superamento delle 80 richieste l'organizzazione valuterà la possibilità di aprire al tiro anche il sabato pomeriggio.

 

Abbiamo ricevuto il pagamento della tua iscrizione all'evento "Memorial Car. Vittoriano Cimmarrusti 2017 - 6a edizione".

ATTENZIONE! IL PAGAMENTO NON E' VALIDO SE NON ASSOCIATO A UNA PERSONA DI CUI E' CONFERMATA LA PROCEDURA DI ISCRIZIONE!

Ricordati di stampare la ricevuta del bomifico o del pagaento paypal e di portarla con te sul campo insieme al modulo di iscrizione.

Grazie mille

Martedì, 08 Marzo 2016 15:45

Fissate le date per le gare 2016

Sono state fissate le date delle gare principali che organizzeremo nel 2016, già inserite da tempo in calendario.

Le date fissate sono le seguenti, in ordine temporale:

  1. 2/3 Luglio 2016 :  Memorial Car. V. Cimarrusti - Trofeo Extrema Ratio - Gare TOMUF
  2. 1/2 Ottobre 2016 : Gara sanzionata IDPA

Oltre a queste si ricordano anche le gare fondamentali su cui daremo la nostra partecipazione e/o appoggio:

  • 16/17 Aprile : Quota 33
  • 14/15 Maggio: Gara Sanzionata IDPA del GRSC alle croci di Calenzano
  • 10/11 Settembre : Pegaso 2106 - Trofeo Extrema Ratio

Ricordo a tutti i soci che il calendario completo di tutte le gare è disponibile sotto il menu gare

Giovedì, 14 Gennaio 2016 13:29

Convocazione assemblea ordinaria anno 2016

Convocazione assemblea ordinaria 2016 Tiro Difensivo Modenese TDM ASD

E' indetta per il giorno
SABATO 23 GENNAIO 2016 ORE 17.00 IN PRIMA CONVOCAZIONE, 17:30 IN SECONDA CONVOCAZIONE, presso la casetta dei campi di dinamico del TSN Sassuolo
l'assemblea ordinaria dell'ASD Tiro Difensivo Modenese.
Ordine del Giorno:
1 ) Riconferma o accettazione delle dimissioni del presidente pro tempore, come da accordi stabiliti durante la precedente assemblea
2 ) relazione economica del tesoriere, presentazione del rendiconto economico consuntivo e stesura del preventivo per l'anno 2016
3 ) relazione del Consiglio Direttivo e del Presidente sullo stato dell'associazione
4 ) Organizzazione degli eventi sportivi per l'anno 2016 e gestione delle aree di interesse sportivo dell'associazione (IDPA, TRS, Tiro dinamico, Tiro militare)
5 ) Votazione sulla proposta del consiglio direttivo di fissare la quota associativa 2016 in € 30,00
6 ) Varie ed eventuali
Visto l'estrema importanza degli argomenti trattati si richiede la massima partecipazione da parte dei soci.
In fede
Per il consiglio direttivo e la presidenza
Pietro Suffritti

Venerdì, 11 Dicembre 2015 12:41

Pagamento tessera 2018 via PayPal

Paga la quota di iscrizione annuale 2018 tramite PayPal ( € 30,00 + € 1,37 di spese PayPal = € 31,37)

Tramite questa pagina potete pagare la tessera associativa per l'anno 2018 tramite PayPal.

Verrete reindirizzati al sito di PayPal dove potrete pagare sia tramite conto PayPal che tramite carta di credito

Se sei stato reindirizzato a questa pagina significa che abbiamo correttamente ricevuto il tuo pagamento della quota d'iscrizione 2016 al TDM via PayPal.

Per maggiore sicurezza stampa la tua ricevuta PayPal e presentala al tesoriere.

Grazie mille

Pagina 1 di 5