Reportage Gare

Reportage Gare (90)

Qui potrete trovare i reportage, video , fotogtafici e descrittivi delle gare a cui abbiamo partecipato (se ci ricordiamo di scriverli ovviamente)

Le mie idee prima di arbitrare la gara del 21 e 22 aprile 2012, qualche impressione post gara più qualche foto scattata qua e la che arriveranno a breve... Io di indole non sono un agonista, vado a fare le cose perché mi divertono, perché sto con degli amici. Se anche non mi classifico primo, non me ne importa un gran che... sopratutto se dopo andiamo tutti a fare “baracca” al ristorante. Certo, vincere da sempre soddisfazione, ma la voglia spasmodica che tanti hanno di arrivare “primi” non la capisco fino in fondo. Avevo un collega (che mi ha iniziato al tiro a segno, invero), che tutto quello che faceva lo metteva sotto l'ottica della competizione (“In ufficio, io liquido più pratiche di Tizio”, “Al poligono io sparo meglio di Caio”, “In pista, io arrivo prima di Sempronio”, etc)... e non capivo questa sua “necessità” di arrivare “prima” in tutto.…
Ed eccoci arrivati a scrivere la recensione della gara di sabato e domenica scorsa. Ammetto, sapendo che c'era in arrivo il 25 aprile ho aspettato oggi a scrivere il reportage per avere un po’ più di tempo, ma in fondo sono ancora nei tempi che mi ero prefissato la notte di natale, giusto?Anche questa volta seguirò le regole che mi sono prefissato (se volete vedere quali, potete leggervele nel reportage della gara di Forte Canarbino) quindi tralascerò le cose che diamo ormai per scontate.Iniziamo con la gara di per sé, dicendo subito la prima caratteristica: era una gara "imbrogliona".Infatti gli esercizi sembravano a prima vista facili facili, quasi banali... per poi doversi accorgere che banali non erano affatto e che al contrario nascondevano insidie alle quali difficilmente si pensa, spingendo quindi sul lato "tecnico" molto più del previsto, tanto da "imbrogliare" molti , me compreso. la controprova? mi sono sostanzialmente…
Premetto una specifica doverosa che, sebbene a me sembrasse evidente, magari non lo è: Quando scrivo le mie recensioni lo faccio in modo del tutto personale e privato, e non esprimo altre idee se non quelle del sottoscritto: il fatto che siano pubblicate sul sito del TDM Modena non implicano assolutamente che quelle riportate siano le "idee ufficiali" del club. Per quello c'e' un presidente, che di certo non sono io, e ANCHE per quello tutti gli articoli sono pubblicati col nome dello scrivente e NON come "administrator" o con altre forme di alias, e questo oltretutto spiega perchè a volte ci sono reportage differenti scritti da persone differenti: ognuno ha vissuto un'esperienza propria, e riporta ciò che lo ha colpito, nonchè le sue idee. Ciò detto, e finiti i preamboli, passiamo alla parte interessante :-D Ho partecipato nella giornata di ieri alla prima prova del campionato di Tiro Rapido…
Bene, finalmente abbiamo avuto la seconda gara del cmpionato FIAS area nord di quest'anno. Francamente dopo i noti problemi con la gara di brescia che ne hanno portato alla cancellazione, un pò di timore c'era... anche perchè già così siamo ridotti a quattro gare ma ne servono sempre due per andare al National, e se per caso mi arrivasse la tanto sospirata pistola nuova si avvicina sempre di più il momento in cui andare a farlo in stock anzichè in limited non diventi più una scelta ma un obbligo. Comunque... guardiamo al futuro, anzi al recentissimo passato e recensiamo la gara di Arcisate :-) Lo so, ho detto che non avrei ripetuto sempre le stesse cose, stile come siamo stati bene, ma questa volta una menzione speciale ai ragazzi del 2.9 va proprio fatta: scusate, in quale altra gara un sorridente organizzatore mette su ogni tanto una moka da 12…
Ed eccoci a recensire la gara di domenica scorsa a Gornate Olona, organizzata dal Club Interforze di Novara. Questa volta, causa concomitanza con altre situazioni abbiamo partecipato solo in 3, io (Suffritti), Manganelli e Lonardi (stanchezza e casini hanno colpito duro stavolta). Solita levataccia, bardati per prenderci il fiume d'acqua previsto dal bernacca di turno, la gradevole sorpresa e' stata invece che l'acqua non si e' vista se non in transito per Milano, col risultato di essere tornati a casa rossi come peperoni ma non zuppi, il che fa sempre piacere. Togliamoci subito dai piedi il lato "risultati", che hanno visto Maino piazzarsi 4° in Limited dietro un Misci in forma splendida (voci di corridoio dicono che gli si e' rotto l'hold open e se ne è accorto solo pulendo l'arma a casa a fine gara), Cristian Diani e Giuseppe Perrello, Paolo porta a casa un 10° posto in classifica…
Link dal sito UITS: http://www.uits.it/Gestionale/AllegatiPortale/TiroRapidoSport/TRS%20classifica%20CEREA%20Campionato%20Italiano%2014-15%20luglio%20CEREA.pdf
Ok, sono in un ritardo folle, lo so, ma mi darete conto che lo sono per una serie di ottime ragioni. chesso', il national, sistemare un po' di robe a casa nostra... cose cosi'. Quindi mi spiace per il cama, ma stavolta sono arrivato lungo :-( eccoci qui dunque a commentare il Pegaso di quest'anno, che da una parte e' andato benissimo, dall'altra qualche motivo di tristezza l'ha data. Togliamoci subito questi ultimi, cosi' non ci pensiamo piu'. Non c'e' che dire, evidentemente in questo mondo quando qualcuno fa qualcosa di bello, qualcun'altro deve sentirsi necessariamente sminuito da cio'. non capisco perche', non capiro' mai perche', ma evidentemente e' cosi'.
Bene, eccoci a scrivere il reportage del National FIAS 2012. Per prima cosa c’è da chiarire alcuni aspetti su quest’articolo: 1) penso che sia fatto conosciuto da molti se non da tutti che le cose "interessanti" di questo National non siano avvenute sul campo ma fuori dal medesimo. Questo però è un reportage della gara, e quindi parlerò della stessa e non di altro. al massimo, se e quando ne avrò voglia, scriverò un articolo apposito. 2) ho avuto l'onore e l'onere di partecipare a questo National come SO. Ovviamente, visto che riporto il mio vissuto, difficilmente questo potrà essere limitato a quello di "tiratore" e basta, soprattutto perché la mia schizofrenia non arriva ancora a livello di personalità multiple. 3) ovviamente ricordo che quanto espresso nell'articolo è semplicemente il parere dello scrivente, che, anche se non è più un novice come un tempo, di certo non rientra nel grande…
Ed eccoci di nuovo qui a fare i nostri reportage sulle gare a cui partecipiamo. Quest'anno tra l'altro anno nuovo vita nuova, si cambia tutto e invece delle gare FIAS si è deciso di partecipare alle gare militari organizzate dall'UNUCI secondo il regolamento TOMUF e alle gare del Tiro Rapido Sportivo, nuova disciplina organizzata dall'UITS. Quindi partiamo con la prima gara del 2013, svoltasi a Pontedera il 17/03 e a cui ha partecipato la nostra "Squadra Militare" sotto l'egida dell'UNC Sassuolo (Manzini, Manganelli, Lonardi, Colli) piu' il solito "imbucato Civile" Suffritti, aka il sottoscritto.
bene bene bene, eccoci a recensire l'esperienza di domenica in quel di Lastra a Signa, la "tanto sognata" QUOTA 33!!! speta che ti aspeta, alla fine e' arrivata!!! Sia chiaro fin da subito che essendo una gara diversa dal solito, percorsa da uno spirito goliardico diverso dal solito, anche il reportage sarà diverso dal solito...se volete il "solito reportage", prego , scrivetevelo :-D allora, come e' andata? direi che se volessi fare la summa dell'esperienza le parole giuste sarebbero state "mi aspettavo molto ma molto meno di quel che ho ricevuto in tutti gli aspetti", il che non e' male no? Ora per chi non lo sa, la gara propone una roba da fuori di zucca, vediamola un po':
In questo articolo potete trovare le foto della premiazione e la classifica del Memorial Car. Vittorriano Cimmarrusti 2013, 2° prova del Trofeo Extrema Ratio 2013, tenutosi sul campo del TSN Sassuolo e organizzato dalla ANC Sassuolo il 21/04/2013. Visto che sono stato parte integrante della organizzazione, non mi considero sufficientemente obbiettivo da stilare un reportage: se qualcun'altro ne farà uno riporterò qui link o testo.
In allegato la classifica della 1° gara di TRS tenutasi a La Spezia il 27/28 Aprile 2013
Ed eccoci a recensire la ripartenza dell'avventura del Tiro Rapido Sportivo, la disciplina "marcata UITS" che quest'anno per noi ha preso il posto della FIAS. L'occasione della prima gara in quel di Sarzana, TSN di La Spezia, è anche l'occasione infatti di riflettere su questo nuovo gioco, che pur essendo partito l'anno scorso ha per molti di noi ancora l'"odore di maccina nuova". intanto devo dire che con immenso piacere si sono viste le prime facce conosciute in un  mondo di gente nuova con cui potere stringere nuove amicizie: rivedere Cristian Diani per esempio mi ha proprio fatto piacere! Poi ovviamente la cosa si e' espansa anche a volti che ancora hanno del nuovo, ma che già inizi a riconoscere con gioia. Il TRS ha ancora certamente molto dell'"ufficialità" che lo distingue da altre discipline :
Et voilà, oggi è giornata di recensioni, e quindi giù a recensire la gara dello scorso weekend alle Croci di Calenzano, per i formalisti "Trofeo Gen. Birindelli - Memorial Caduti in Iraq", 4a prova del Trofeo Extrema Ratio. La giornata inizia bene: tiriamo alle 2, quindi partiamo alle 10, arriviamo a Calenzano alle 11:30... e troviamo finamente posto al ristorante in pazzetta che tutte le altre volte risultava strapieno. Alla fine del pranzo capiamo anche perchè... ci siamo letteralmente imbottiti di controfiletto di chianina, funghi et similia e abbiamo pure speso il giusto! mamma che mangiata!!!
Pagina 4 di 4